Antenisca intervista il Politecnico Team #BM16

Post-partita al femminile

Post-partita al femminile. Intervista alle giocatrici del Politecnico Team

Abbiamo parlato di donne, calcio e Balon Mundial con quattro giovani ragazze che scendono in campo con la divisa del Politecnico team, squadra femminile di calcio a 5.

A dispetto del nome dato alla squadra, Lucia e Mayerlin studiano all’Università degli Studi di Torino mentre Margherita e Cristina sono studentesse del Politecnico di Torino. Al mix di università si unisce il mix di nazionalità che compongono la squadra: tra le nostre intervistate, infatti, Margherita e Lucia sono italiane e Cristina e Mayerlin vengono dal Venezuela.

In pieno spirito Balon Mundial!
Antenisca intervista il Politecnico Team #BM16

Perché giocate a calcio?
Lucia: “Per me il calcio è una valvola di sfogo”.
Mayerlin: “Io gioco a calcio perché in Italia non ho la possibilità di giocare a kickingball” (uno gioco molto simile al baseball, sport nazionale in Venezuela, molto più importante del calcio ndr)
Margherita: “E’ lo sport che amo e mi fa stare bene!”
Perché una ragazza oggi dovrebbe scegliere di giocare a calcio piuttosto che a pallavolo oppure piuttosto che dedicarsi alla danza?
Cristina: “Se ad una ragazza piace il calcio è giusto che giochi a calcio. E’ una questione di scelta, se le piace non deve porsi alcun problema”.
Mayerlin: “Molto dipende anche dalla cultura di provenienza, sociale e familiare.”

Cosa pensate del calcio maschile?
Lucia: “Il calcio maschile a 11 lo definirei “sporco” per motivi ben noti. Nel calcio a 5 invece i giocatori sono molto più “puliti”, il gioco è meno falloso, la tecnica è molto importante e vi si presta molta attenzione.”
Cristina: “Nel gioco maschile in generale c’è molta finzione, soprattutto nelle occasioni fallose. Quando un maschio si fa male accentua, finge, piange addirittura. Noi donne invece continuiamo a giocare senza perdere tempo o, semplicemente, se una di noi si fa male gravemente esce subito dal campo permettendo al gioco di riprendere.”

C’è una squadra contro cui preferite giocare?
Lucia: “Mi piace giocare contro avversari corretti, che conoscono le regole e le rispettano, una squadra ordinata. E’ come uno specchio: se gli avversari giocano bene, automaticamente anche io e le mie compagne diamo il meglio.”
Cristina: “Purtroppo ci sono squadre che giocano in maniera più agonistica e questo mina un po’ il senso di un evento come Balon Mundial ma noi non ci lasciamo abbattere e continuiamo a giocare ugualmente, promuovendo il fairplay.”
Antenisca Sapio,
volontaria per Balon Mundial

 

Leggi anche:

Quattro anni di Balon Mundial per Sarda, capitano degli Africa United dell’Ex-Moi di Antenisca

Quanto è bello Balon Mundial di Antenisca

Antenisca con gli Africa United

Quattro anni di Balon Mundial per Sarda, capitano dell’Africa United dell’Ex-moi

Dopo il pareggio contro Amis de Nicolas, Sarda, il fautore del gol dell’Africa United, nonché capitano del team composto dai rifugiati dell’Ex-Moi, si ferma a fare due chiacchiere con noi. Cogliamo l’occasione per fargli alcune domande sulla sua esperienza al Balon Mundial, ricordi, difficoltà e aspettative future mentre è in corso la decima edizione della coppa del mondo delle comunità migranti più grande d’Europa.

Antenisca intervista Sarda dell'Ex Moi

Il ricordo della prima partecipazione al Balon Mundial. Com’era composta la squadra?

S: “ La prima volta al Balon Mundial fu nel 2013 e ricordo che fu molto dura per noi soprattutto perché la squadra era composta da ragazzi provenienti da diverse nazioni dell’Africa. Avevamo problemi di comunicazione. Ora questi problemi non ci sono più e siamo molto più uniti, più squadra”.

Perché partecipate al Balon Mundial?

S: “ Amiamo lo sport. Per noi è molto importante. Grazie a questo evento ho conosciuto molte persone e grazie a loro oggi gioco a calcio in una squadra di Torino ( Dora Torino ndr)”.

Raccontaci il momento più bello vissuto a Balon Mundial.

S: “Nel 2015 siamo arrivati quarti! (Sarda si scusa per la sua pronuncia ma la verità è che ha pronunciato “quarti” benissimo) E’ stato un momento bellissimo!”

Quale lingua avete scelto per comunicare in campo?

S: “Noi parliamo italiano, francese e i dialetti africani ma in campo scelgo la lingua che so che quella determinata persona può capire prima in quello specifico momento!”

La partita di oggi contro Amis de Nicolas è andata bene?

S: “Si! Loro sono bravi e tranquilli, è una squadra che ci piace!”

Cosa ti aspetti dal Balon Mundial 2017, undicesima edizione?

S: “ Spero in un’organizzazione ancora più forte, così come spero sia più forte la mia squadra. E poi mi auguro di vincere il Balon Mundial!”

Antenisca Sapio,

volontaria per Balon Mundial

Balon Mundial unica italiana al Football Festival 2016 di Streetfootball World

Dal 1 al 7 luglio, Balon Mundial sarà l’unica delegazione italiana a partecipare al Football Festival 2016.

Durante tutte le grandi manifestazioni internazionali di calcio, Mondiali o Europei, FIFA e UEFA organizzano eventi dedicati ai giovani per dimostrare la forza del calcio di essere un vettore di cambiamento sociale, incontro, e simili. “Appaltano” l’organizzazione a Street Football World, un network internazionale che mette in rete tutte le realtà che a livello locale utilizzano il calcio come strumento di cambiamento sociale (es. calcio per favorire emancipazione delle donne in Iran, calcio contro i conflitti tra Palestina e Israele, calcio come strumento di prevenzione hiv in Africa).

Football festival 2016

Alla Football Festival 2016 parteciperanno 80 delegazioni da tutto il mondo, composte da un delegation leader, uno young leader, due ragazze e due ragazzi tra i 15 e i 18 anni.

Durante il Football Festival queste delegazioni si incontreranno, parteciperanno a workshop e ovviamente giocheranno a calcio con il metodo del Football 3 (inventato da Street Football World).

Sentitevi orgogliosi di essere a Lione come Balon Mundial.

Ammonizione è quando fai una comunicazione sessista

Il calcio tra automobili e tacchi a spillo

Che cosa c’entrano il calcio con le automobili e i tacchi a spillo? Forse niente.

Se sei una donna, Lancia ti spiega così che cos’è l’ammonizione: “Quando la tua amica si presenta per uscire vestita uguale a te”

Fuorigioco secondo LanciaIl cambio spiegato da Lancia

I tweet accompagnati da #Ilcalciodelledonne non compaiono sulla timeline di Lancia probabilmente perché sono tweet sponsorizzati, che cioè compaiono solo ad alcuni utenti in mezzo alla loro normale timeline, ma potete vederne due esempi in questo articolo o a questo link all’account Twitter di Lancia.

Balon Mundial nel 2011 ha dato inizio al torneo di calcio a 5 femminile perché lo sport è per tutti e tutte. Oggi abbiamo chiesto alle nostre giocatrici di spiegarci loro che cosa siano il fuorigioco, il cambio e l’ammonizione.

Altri articoli sul caso Il calcio delle donne:
Huffington Post

Flashes

Tifo e bandiere_19/06/2016_BalonMundial2'016

Chiara, volontaria di GxT appena arrivata a Torino scopre Balon Mundial!

Vivo da poco a Torino e sto scoprendo una città molto attiva culturalmente ma soprattutto una città solidale e ricca di iniziative.

Sono una giovane volontaria che ha avuto l’occasione di collaborare in un grande evento che da 10 anni unisce culture differenti per favorire l’integrazione: il Balon Mundial!!

Grazie a questa ONLUS che attraverso lo sport unisce le persone mettendo in “campo” l’uguaglianza ho scoperto quanto la passione per il calcio possa trasformarsi in un mezzo di convivenza e di gioia!!

Durante il mio primo giorno al Balon Mundial ho notato come quell’ora in campo si trasformi in un match dove ogni calciatore ha l’opportunità di confrontarsi con avversari di differenti etnie ma con lo stesso spirito sportivo!

Ogni sera selfie di fine giornata a Balon Mundial 2016

Ogni sera selfie di fine giornata a Balon Mundial 2016

Da un lato mi sono imbattuta nei ragazzi dell’associazione BALON MUNDIAL ONLUS, ragazzi molto uniti, un gruppo coinvolgente che mette anima e corpo in questo grande evento. Dall’altro lato ho trovato i ragazzi del volontariato con i quali, fin da subito, si è instaurato un buon legame grazie allo stesso spirito amichevole e forse dallo stesso spirito di avventura!!

Molto interessante è la parte gastronomica dell’evento; una cucina internazionale, molto ricca e particolare con tanti sapori tipici delle differenti culture.

Una cosa che mi ha molto affascinata durante il mio turno della domenica mattina è stata scoprire come il caffè liscio, lungo, cortado o largo para los colombianos sia un piacere sociale che accomuna decisamente tutto il mondo!!

Insomma che dire, una bellissima esperienza, che arricchisce, che matura e che ti fa aprire gli occhi!

Chiara Viv GXT

Sfogliando l'album di Balon Mundial 2015

Gabriele, volontario #BM2016

Sfogliando l'album di Balon Mundial 2015

Sfogliando l’album di Balon Mundial 2015

“Il Balon Mundial è un evento che mette in gioco la solidarietà, l’uguaglianza e l’incontro tra più culture.
Un torneo che vuole dare un calcio al razzismo e alla discriminazione attraverso il gioco popolare del calcio che mette sullo stesso piano etnie, nazionalità e provenienze geografiche, valorizzando allo stesso tempo le differenze culturali. Come volontario mi sono ritrovato infatti immerso in una piacevolissima atmosfera molto amichevole tra i ragazzi e le ragazze dell’associazione ad Balon Mundial Onlus, i giocatori e le giocatrici, i tifosi, le famiglie e i curiosi che vogliono anche solo godersi le partite in una domenica assolata nel parco della Colletta.
Penso che dare una mano nella realizzazione dell’evento del Balon Mundial sia un bellissimo e utile modo per impiegare il proprio tempo libero e per dare un proprio contributo concreto ad un’importante forma di integrazione e scambio culturale”
Gabriele Curti
Leggi anche le impressioni di Antonio e Antenisca
Selfie con alcuni dei volontari #BM2016

Antonio, volontario di #BM2016

“Quella di Balon Mundial è la mia prima vera esperienza da volontario.  Mi mancava vivere un approccio sociale e collaborativo, che è ovviamente una cosa molto diversa da quello che si può vivere (se sei fortunato) in un ambiente lavorativo. Mi sono reso conto di quanto in un ambiente simile le persone possano dare il meglio di sé per un progetto comune, per la sola passione di farlo, senza altri fini che esulino dal puro spirito di condivisione e collaborazione”

Antonio Di Ciancia

Selfie con alcuni dei volontari #BM2016

Selfie con alcuni dei volontari #BM2016

1 weekend di #BM2016

Balon Mundial, the tournament’s migrant, begins at Colletta

FOOTBALL | Saturday 11 july 2016

The most participated Europe’s tournament turns 10 years old and officially takes off this afternoon at the field of Colletta.

http://www.torinosportiva.it/2016/06/11/leggi-notizia/argomenti/calcio-5/articolo/alla-colletta-inizia-balon-mundial-il-torneo-di-migranti.html

http://www.torinosportiva.it/2016/06/11/leggi-notizia/argomenti/calcio-5/articolo/alla-colletta-inizia-balon-mundial-il-torneo-di-migranti.html

The most participated tournament in Europe achieves 10 years old and the first kick off will be given today, Saturday June 11th at 2pm, in Colletta synthetic field. The first teams to play will be Africa United and Poland, and matches will carry on till July 17th with the big final in Nebiolo field, the event has been postponed of one week, due to the same period of Ramadam.

Today the inauguration will be the right excuse to celebrate with music and singing. What is the news and curiosities about the 2016 edition? Tommaso Pozzato, ASD Balon Mundial chairman, describes the new adventure: “this year for the first time, due to the high requests, we introduced the qualifications. On Sunday June 5th, six applicant refugee teams have been faced each other in two triangular: IusSoli, VT45, UnitedarisingTeam, MoroTeam (made up of Coro Moro, the migrants coming from Lanzo’s valley singing in Piedmontese), Tornado, amisdeNicolas (migrants coming from aosta). Will be participate in the tournament new team: Gambia made up of migrants that have been arrived in the last two years, Guinea e mali to the second participation, Pakistan after two years of absence, with a total renovate team, will be for the first time a mix between migrants and students of Politecnico. In complete will be 38 men’s team and 11 girl’s team, 1000 athletes and more or less one hundred matches. For the time being there will not be cricket, that made a debut the last year, in default of teams that have been experienced about this sport.

Balon Mundial since 2017 things have got to change, the idea is to make it an annual project; we would get involved more others welcome’s projects and make sporting activity for last year not more restrict only the tournament. Throughout Balon Mundial there will be a specialize space to facilitate socialization that is “Food Mundial”. The food is a tool for dialogue, discussion and knowledge. Around fields of Colletta seven community of migrant takes turn and will manage the gastronomic area”.

Translated by Chiara Vivenzi

ORIGINAL IT

 

Federica Food Mundial

QUANTO È BELLO BALON MUNDIAL!

“Sabato 11 giugno è iniziato il Balon Mundial. La competizione ha preso il via non solo per le formazioni scese in campo ma anche per me e per tanti altri volontari che hanno deciso di dedicare parte del loro tempo a quest’iniziativa.

Quando ho deciso di partecipare all’evento non avevo ben chiara l’idea di cosa fosse Balon Mundial e di come si svolgesse; ne sono rimasta piacevolmente sorpresa e sono fortemente entusiasta.

La cornice del parco Colletta dà l’idea di una giornata trascorsa con amici come un classico pic-nic di giugno a Torino. Contrariamente a questo però, lungi dal relax tipico del weekend, per i volontari non c’è stato un attimo di tregua e tutti si sono messi all’opera al fine di rendere l’evento piacevole per i giocatori e per il numeroso pubblico che, da subito, ha affollato il bordocampo per supportare la propria squadra.

Ben lontano è Balon Mundial dai classici eventi sportivi e dalle più blasonate sfide calcistiche. Il clima di amicizia e fratellanza, unito alla competizione sana, attraversa il parco lungo tutto il pomeriggio mentre, tra i due campi, si fanno largo le pietanze tipiche di alcune comunità che prendono parte al torneo. La voglia di sperimentare cucina etnica, scoprendone sapori nuovi, grazie anche al dialogo che si instaura con le cuoche li presenti, è molto forte e ben presto ho ceduto alla tentazione. È innegabile quanto il cibo sia fonte di conoscenza, di sapere, di scoperta e quanto attorno ad un piatto si rafforzino i legami tra culture spesso molto diverse tra loro.

Con le squadre in campo gli animi si scaldano dentro e fuori dal rettangolo verde: i calciatori lottano, esultano, soffrono; i supporters gridano, cantano, incitano i loro amici. Io, a bordocampo, entro le recinzioni del terreno di gioco, mi godo lo spettacolo. Posso sentire il rumore della palla che viene calciata, le diverse lingue che si mescolano, vedo il sudore, i sorrisi, la delusione e tanti abbracci a fine partita; sento i complimenti dei vincitori per gli sconfitti e viceversa. Per un’appassionata di calcio come me non esiste momento più bello.

È questo il Balon Mundial, la competizione in campo e gli abbracci lungo la via che porta agli spogliatoi, i tifosi che festeggiano a prescindere dal risultato, donne e uomini che cucinano portando a tavola il sapore della loro terra, i bambini che scorrazzano con il viso colorato, è quel giocatore che mi ha detto “Grazie!” dopo la partita per avergli portato del ghiaccio da posare sul suo ginocchio malandato.

Balon Mundial ci ricorda ogni anno che l’integrazione è una cosa bella e che dietro una partita di calcio, una canzone, un “grazie”, c’è sempre un’occasione per imparare e condividere esperienze.

Io personalmente non vedo l’ora che il prossimo fine settimana arrivi per vivere nuovamente l’avventura di Balon Mundial.”

Antenisca Sapio – Volontaria di Balon Mundial 2016

 

http://www.torinosportiva.it/2016/06/11/leggi-notizia/argomenti/calcio-5/articolo/alla-colletta-inizia-balon-mundial-il-torneo-di-migranti.html

Balon Mundial 2016 commence au parc Colletta

Balon Mundial 2016 commence au parc Colletta

Le championat de football des migrants, le plus grand d’Europe, arrive à sa 10éme édition.
Le coup d’envoie est programmé pour samedi 11 juin, 14h, avec le match Africa United – Polonie et la compétion aura lieu jousq’au 17 juillet, avec une grande finale sur le terrain du stade Nebiolo. L’événement à été posticipé d’une semaine en raison du Ramadan. L’ouverture représente une opportunité de fête et pour écouter de la musique et des chansonnes typiques.

Quelles sont les nouvoté qui caracterisent l’édition 2016?
Tommaso Pozzato, le président de l’asd Balon Mundial, à racconté cette nouvelle aventure: “Pour la prémière fois, cette année, aprés beaucoup des demandes de partécipations, nous avons introduits les éliminatoires. Dimanche 5 juin il y eu des matchs entre 6 équipes composée par demandeurs d’asil: IusSoli, VT45, UnitedArisingTeam, MoroTeam (qui est composé par migrants qui proviennent des Valli di Lanzo et qui chantent en utilisant le dialect du Piemont), Tornado, AmisdeNicolas ( des migrants qui proviennent de Aosta).
I y aura aussi des nouveaux teams: Gambia, avec de jens arrivés pendant ces 2 dernières année, Guinea et Mali pour la deuxième fois, Pakistan, qui eté absent aux deux dérnières éditions du championat, avec une équipe renouvelée, un mix des migrants et des étudiants du Politecnico. Au total: 38 équipes masculines, 11 équipes féminines, 1000 joueurs et une centaine de rencontre de football.
Pour l’instant, il n’y aura pas le championat de cricket parce qu’il manquent des équipes fondées en suivant les règles de ce sport.
Balon Mundial 2017 va changé sa formule afin de se transformer en un projet annuel qui vise à l’engagement de plusieurs projets d’accueil et à la diffusion des activités spotive pendant tout l’année. Il ne manque pas la possibilité de socialiser avec “Food Mundial”: la nurriture permet le dialogue et la connaissance des differentes culture. On aura l’alternance de 7 communautés migrantes qui s’occuperont de l’aspect gastronomique.”

Tradotto da: Antenisca Sapio
IT:
http://www.torinosportiva.it/2016/06/11/leggi-notizia/argomenti/calcio-5/articolo/alla-colletta-inizia-balon-mundial-il-torneo-di-migranti.html