Finali Football Communities

Ad un passo dal sogno di Balon Mundial

Torino, ieri 28 Maggio 2017, al campo Regaldi, si è svolta la finale di Balon Mundial, il torneo mondiale dei rifugiati che attraverso lo sport promuove le identità culturali, favorendo l’aggregazione positiva tra i popoli.

Coppe FootballCommunities

Due sono le squadre che ci hanno tenuto con il fiato sospeso fino all’ultimo rigore: Sharing Team che ci ha regalato prestazioni di alto livello e Terremondo, la squadra più giovane del torneo, che ha creduto nell’unione di squadra e nel gioco, dimostrando impegno e costanza. Sono queste le “teste di serie” che oggi ci hanno fatto vivere forti emozioni: non solo “rifugiati” in un campo da calcio, ma giocatori coesi che fanno delle differenze la propria forza. La parità decretata dal fischio dell’arbitro della fine, dimostra la tenacia e la perseveranza dei ragazzi nel voler raggiungere l’obbiettivo della vittoria, i quali, nonostante qualche attimo di tensione, hanno dimostrato fair play. Infatti, il clima era elettrico ma sempre positivo e gli spalti hanno fatto sentire la propria voce, supportando le squadre.

Football Communities coppe

Sono stati i rigori a sancire la vittoria di Terremondo e il loro accesso diretto al Balon Mundial. L’esultanza e la felicità dei vincitori è stata dirompente quando durante la premiazione da parte del Presidente Tommaso Pozzato, la squadra di Terremondo ha alzato la coppa al cielo, superando la squadra di Sharing che si colloca al secondo posto, i ragazzi Orso, che si sono aggiudicati un rispettabilissimo terzo posto e infine il Gruppo Arco al quarto posto.

La giornata di chiusura del Balon Mundial ha visto scambiarsi abbracci, strette di mano, gioia, ma anche qualche malumore per la sconfitta. Nonostante ciò, il torneo di qualificazione di refugee teams è stato luogo di incontro, di mescolanza di culture, lingue e sport, grazie al coinvolgimento dei rifugiati dei vari centri di Torino e Provincia, e alla grande famiglia sulla quale Balon Mundial si appoggia da anni, composta da staff, volontari e attivi supporters, figure indispensabili per la realizzazione del progetto.

Sarà il parco della Colletta, la sede dell’undicesima edizione del Balon Mundial, la coppa del mondo delle comunità migranti, dove sport, musica e cibo riuniranno le diverse comunità.

Che vinca il migliore!

un abbraccio

Marlene, volontaria di Giovani per Torino

 

Foto della giornata su Facebook e Instagram

Scopri di più sul progetto – > http://www.balonmundial.it/football-communities/

Leggi gli articoli sulla prima, seconda e terza domenica di #FootballCommunities

 

Terza giornata football communities 2

Football Communities – III giornata

La terza giornata di Football Communities è la giornata dei verdetti, è la giornata delle eliminazioni, è la giornata dei festeggiamenti, è la giornata dei saluti.

La terza giornata di Balon Mundial Football Communities non è una giornata come le altre.

Perchè UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha accolto con piacere ed entusiasmo la richiesta di patrocinio presentata dalla nostra manifestazione.

Perchè Balon Mundial Football Communities non è un torneo come gli altri, non è solo calcio, non è solo una festa, non è solo un punto di riferimento per ragazzi rifugiati, non è solo inclusione e non è solo inte(g)razione.

Football Communities è tutto questo ma è anche molto di più: Football Communities è un’occasione.

Un’occasione per tutti i partecipanti di svagarsi per qualche ora e non pensare ai problemi della vita quotidiana.

Un’occasione per tutti i ragazzi di tutte le etnie di entrare in contatto con la società civile torinese, di diventare più consapevoli di farne parte a tutti gli effetti e di essere parte attiva e integrante di questa società.

Un’occasione per stringere legami con la propria comunità di riferimento presente sul territorio, per integrarsi con essa e magari iniziare a costruire qualcosa di importante per il futuro.

Un’occasione per conoscere, un’occasione per conoscersi.

Ma come detto all’inizio Football Communties non è solo calcio, ma è anche calcio e anche per questa terza giornata sono scese in campo le 16 squadre che hanno onorato questa competizione. 8 di queste hanno raggiunto i quarti di finale, in programma Domenica 21 Maggio sempre nella cornice del Campo Regaldi. Danze, grida, cori, foto di rito, musica (ok, la musica proveniva dal vicino Bunker ma ha comunque accompagnato i ragazzi per tutto lo svolgersi della giornata!) hanno contraddistinto i festeggiamenti delle compagini qualificate che vedono solo a tre partite di distanza l’ambita vittoria finale e il diritto di partecipare al prestigioso Balon Mundial.

Facce lunghe, deluse, silenzio ma anche voglia di rivalsa, soddisfazione per avere comunque dato il massimo e un’accresciuta consapevolezza nei propri mezzi hanno invece segnato il post partita degli sconfitti, di quelle squadre che hanno terminato in questa giornata la loro avventura di Football Communities. Nonostante tutto è stata una bella avventura e siamo sicuri che malgrado la sconfitta i ragazzi ricorderanno con piacere questa esperienza di sport e integrazione e torneranno al campo anche nelle prossime settimane a tifare per gli amici che nell’ultimo mese sono stati i loro rivali all’interno del terreno di gioco.

Terza giornata football communities

Per riprendere la trama iniziale, la terza giornata di Balon Mundial Football Comunities è stata anche la giornata degli infortuni ma grazie alla prontezza sia dei volontari che degli organizzatori che dei paramedici presenti a bordocampo si è tutto risolto senza nulla di grave e tutti i giocatori (o quasi) sono tornati a casa sulle loro gambe.

È stata una giornata lunga, è stata una giornata faticosa, calda e afosa dove organizzatori e volontari hanno corso avanti e indietro dalle 8 del mattino alle 8 della sera per regalare a tutti i presenti una piacevole Domenica.

Dalla prossima settimana il torneo entra nel vivo e le 8 squadre qualificate per i quarti di finale dovranno dare il massimo per aggiudicarsi l’accesso alle semifinali e perseguire quel sogno che si chiama Balon Mundial.

Vi aspettiamo!

Matteo Mastorci,

volontario Balon Mundial

footbalcommunities_DAY1_69

Neanche la pioggia ferma la 2 domenica di #FootballCommunities

Piove. È una di quelle Domeniche di Maggio che a dire il vero parrebbe di Novembre inoltrato quella che caratterizza la seconda giornata di Balon Mundal Football Communities.

Una di quelle Domeniche che sembrano fatte a posta per dormire fino a tardi, consumare un abbondante pranzo in famiglia e magari dedicare il pomeriggio alla salutare attività di guardare il calcio in televisione.

Ma non è questa la Domenica che hanno in programma i partecipanti di Football Communities che alle 9 in punto sono già pronti al Campo Regaldi per la prima partita della giornata che vedrà fronteggiarsi il Gruppo Casa Arca Rondine e Nemo.

Partita che, in quanto a spettacolo, ripaga ampiamente i temerari che hanno deciso di affrontare la pioggia, regalando ai non molti spettatori un 3-3 ricco di emozioni.

footbalcommunities_DAY1_69

Ora il programma prevede una pausa fino alle ore 12 e la pioggia sembra dare una tregua agli organizzatori che approfittano di questa attesa per allestire i banner promozionali e i gazebi, utilizzati all’occorrenza anche come riparo dalle ultime gocce d’acqua della giornata.

Infatti, con la ripresa dei giochi, Novembre lascia finalmente spazio a Maggio e un timido sole inizia a intravedersi tra le nuvole.

In campo è il turno del Gruppo Fenoglio che strapazza i malcapitati Lion Noir, segnando per la seconda partita di fila 6 gol agli avversari e candidandosi come squadra da battere in vista dei quarti di finale.

Gli spalti iniziano finalmente a riempirsi e partita dopo partita le nuvole lasciano definitivamente spazio al cielo sereno regalando ai presenti un magnifico pomeriggio quasi estivo.

Tra il pubblico sono presenti anche alcuni “osservatori” delle compagini che parteciperanno a Balon Mundial, sempre a caccia di nuovi “talenti” tra i propri compaesani da inserire nelle rose delle proprie squadre per il più prestigioso torneo estivo.
footbalcommunities_DAY1_83

Le partite proseguono e la tensione tra le squadre in campo cresce con il passare dei minuti: al termine di questa giornata infatti si avranno già i primi verdetti e alcuni ragazzi vedranno già oggi infrangersi il sogno di arrivare ai quarti di finale.

Ma poco importa, lo scopo del torneo è di divertirsi, integrarsi, fare amicizia ed entrare in contatto con nuove realtà e siamo pronti a scommettere che anche i ragazzi che potranno disputare solo tre partite usciranno molto arricchiti da questa esperienza.

A parte qualche polemica di rito (d’altronde, nonostante l’atmosfera amichevole della competizione, il confronto in campo e fuori fa parte del gioco almeno quanto le porte e il pallone) la giornata fila liscia fino all’ultima partita quando sopraggiunge un piccolo contrattempo: l’arbitro del match Sharing Team – A.M.M.I è costretto a rimanere negli spogliatoi a fine primo tempo a causa di un leggero malore (nulla di grave!). Ma non c’è problema, c’è subito pronto per sostituirlo uno dei nostri volontari sempre più “multitasking” che permetterà alla partita di terminare regolarmente.

Alla fine di questa estenuante giornata, alle 22 inoltrate, volontari e organizzatori, visibilmente segnati in volto dalla stanchezza e dal sole battente, sistemano le ultime faccende e danno a tutti l’appuntamento a Domenica prossima, per la terza e decisiva giornata di Balon Mundial Football Communities.

Matteo Mastorci,

Leggi l’articolo di Matteo sulla prima giornata del torneo: L’inizio e il rocambolesco posticipo di Football Communities

 

footbalcommunities_DAY1_17

L’inizio e il rocambolesco posticipo di Football Communities

Si è conclusa Giovedì sera, nel campo “neutro” di via Oxilia, la prima giornata del torneo “Balon Mundal Football Communities”. Nel rocambolesco posticipo valido per il Girone B il Gruppo Arco Casa Rondine è riuscito ad imporsi per 3-2 contro i Buio Pesto P.T., che, nonostante un maggiore possesso palla non sono riusciti ad arginare le veloci sgroppate dei ragazzi di Casa Rondine.

Una bella partita, che mette la ciliegina sulla torta sulla prima giornata di un torneo che sembra essere incominciato nel migliore dei modi.

Nel rocambolesco posticipo valido per il Girone B il Gruppo  Arco Casa Rondine è riuscito ad imporsi per 3-2 contro i Buio Pesto P.T.

Ma andiamo con ordine.

Si parte la Domenica mattina quando gli organizzatori e i volontari sono già al lavoro dalle 8 al Campo Regaldi per far sì che tutto sia perfetto per questa giornata all’insegna dello sport e del divertimento.

Nemmeno il tempo di appendere i banner degli sponsor e di montare i gazebi delle nazioni che parteciperanno al Balon Mundial che le prime due squadre iniziano ad arrivare.

Purtroppo il pullman della squadra VT45, che avrebbe dovuto aprire le danze contro A.M.M.I., si è rotto e i ragazzi sono in ritardo: ma nessun problema, con un gesto di grande fair play la squadra avversaria decide di scendere in campo con soli 7 elementi in modo da poter iniziare alla pari. Una faticaccia per i ragazzi in campo costretti a correre letteralmente per due persone. All’inizio del secondo tempo arrivano i ritardatari e la partita può proseguire in maniera regolare e terminerà con la vittoria per 3-2 di A.M.M.I.

Dopo questo piccolo contrattempo iniziale il torneo prosegue il suo svolgimento nel migliore dei modi: prima della pausa pranzo sarà il turno de “La città dei Ragazzi” contro Nemo e di Terremondo Official Team contro Sharing Team.

Certo, il livello in campo non sarà eccelso, i palloni volano fuori dal campo in continuazione dando molto lavoro extra ai volontari impiegati nelle ricerche, ma è possibile scorgere negli occhi dei ragazzi in campo e sugli spalti la voglia di giocare e di divertirsi, di portare a compimento un percorso iniziato mesi prima con gli allenamenti e che se tutto andrà bene potrà terminare con la qualificazione al Balon Mundial.

In campo non mancano gli scontri, le polemiche con l’arbitro e con gli avversari, ma come in tutti gli sport quello che succede sul terreno di gioco rimane sul terreno di gioco e a fine partita vincitori e vinti si stringono la mano e si dirigono insieme negli spogliatoi scherzando sulla partita appena finita.

Pausa pranzo: i volontari e gli organizzatori si rifocillano in fretta con frutta e un (ottimo) panino indiano con pollo e verdure.

Appena il tempo di ingoiare l’ultimo boccone che ecco arrivare le prime squadre impegnate nelle partite pomeridiane. Un sole caldo si alterna a nuvole minacciose che non possono però rovinare l’atmosfera di festa che si respira al campo Regaldi.

footbalcommunities_DAY1_17

Nel pomeriggio gli spalti si riempiono, arrivano i tifosi armati di striscioni e magliette personalizzate. Perché tutto questo è Football Communities: ragazzi che non sanno per quale squadra tifare perché hanno amici in entrambe, operatori e dirigenti visibilmente emozionati per i risultati raggiunti dai loro ragazzi, compagni e avversari che guardano insieme le altre partite incitando e prendendo in giro (in senso buono ovviamente) i ragazzi impegnati giocare.

Le partite del pomeriggio filano lisce e in un men che non si dica è già arrivata la sera, ed è il momento di sbaraccare tutto. Gli organizzatori e i volontari stremati dalla lunga giornata si adoperano minuziosamente a riporre tavoli e transenne, facendo attenzione a coprirli bene con il telone, in quanto l’indomani è prevista pioggia.

Possiamo orgogliosamente affermare che la prima giornata di Balon Mundial Football Communities sia stata un grande successo di sport, di pubblico, di inclusione e di integrazione tra persone molto diverse tra loro che hanno trovato nel calcio un importante punto d’incontro.

Ringraziando tutti gli organizzatori, i volontari, le squadre, i dirigenti e i tifosi vi diamo appuntamento a domenica prossima, tutti carichi per la seconda giornata di Football Communities!

Matteo Mastorci

Volontario Balon Mundial

footbalcommunitiesDAY1_102

Marlene incontra i Civico Zero e Ostello Antica Abbadia

Marlene, ve l’abbiamo già presentata nell’ultimo articolo, è una nuova volontaria di Balon Mundial che dal 30 aprile, la prima domenica di FootballCommunities ci aiuta a raccontare le storie di alcuni dei 400 giocatori coinvolti nel progetto.

Intervista a  Youssef, giocatore di Civico Zero
Nazionalità: egiziana
Lingua: arabo
Qual’è lo scopo della vostra partecipazione al Balon Mundial Football Communities? “Noi rappresentiamo il centro civico zero, partecipiamo per giocare, per far sport, per muoverci e far qualcosa”
Cosa vi insegna Balon Mundial Football Communities? “Impariamo a star insieme
Come sono i rapporti tra di voi? “I rapporti sono buoni, quando giochiamo c’è tensione, ma per tutti è parte del gioco, fuori siamo tutti amici”
Note positive del torneo: “Siamo amichevoli e tolleranti anche con gli altri giocatori, si vedono gesti di collaborazione e rispetto: prima della partita ci stringiamo la mano con gli avversari prima di giocare e quando ci scappa un fallo all’altra squadra chiediamo scusa”
Cosa state imparando dal torneo? “Impariamo a rispettarci, inoltre lo spirito del calcio è molto forte e vogliamo vincere :)”

Football communities_Civico Zero

Intervista al giocatore dell’Ostello Antica Abbadia
Nazionalità nella squadra: Guinea, Senegal, Gambia

Lingua: Francese
Perché siete presenti qui oggi?: “Siamo qui per giocare e conoscere nuove persone
Come sono i rapporti con l’altra squadra?: “C’è amicizia e rispetto”
Qual’è l’obbiettivo della squadra? ” L’obiettivo è quello di giocare bene, di migliorarci anche a livello sportivo e aver maggiori possibilità nel calcio”

footbalcommunitiesDAY1_102

Marlene Dattoli

Football Communities Centro Fenoglio

La squadra I ragazzi di Orso e il Centro Fenoglio intervistate da Marlene

Marlene è una nuova volontaria che domenica è venuta alla prima giornata di Football Communities e per la prima volta ha respirato il clima Balon Mundial :)

Lo spirito di iniziativa e la voglia di fare parte del progetto non le mancano e così ha cominciato a fare foto e domande alle squadre per conoscerle meglio e raccontarci qualcosa in più sulla prima giornata del torneo. Le prime squadre che ha incontrato sono state la squadra Orso e il Centro Fenoglio di Settimo Torinese.
Intervista all’allenatore del centro Fenoglio di Settimo
Nazionalità squadra: Guinea e altri paesi africani
Lingue parlate: italiano, francese, inglese
Quali sono gli obbiettivi che la squadra si prefigge di raggiungere con la partecipazione al torneo? “far gruppo, dar visibilità e integrare i ragazzi. Inoltre
il valore aggiunto del torneo è che i ragazzi “fanno squadra” anche tra loro. I rapporti tra i giocatori, che molto spesso si conoscevano già, sono buoni”
Perché partecipate a Balon Mundial Football Communities?  “il torneo motiva i ragazzi, hanno una grande voglia di vincere, e questa occasione permette loro di migliorarsi, comprendendo il rispetto delle regole, imparando a lavorare sulle criticità. E sono molto contenti di partecipare come protagonisti.”

Football Communities Centro Fenoglio
Intervista a Mathias, giocatore della squadra I ragazzi di Orso
Lingua: francese
Mathias qual è il motivo che vi ha spinto a partecipare al torneo: “siamo contenti di partecipare al Balon Mundial, è un’occasione per integrarci, per stare insieme. Inoltre ci permette di cambiare modo di vedere le cose e di conseguenza il modo di affrontare le situazioni.”
Perché pensi che sia un’occasione? “è una speranza per noi, è un’occasione da ripetere. Speriamo che possa aiutarci anche nel trovare lavoro.”

Marlene Dattoli