MED

Balon Mundial al Pre MED 2017 (Mediterranean Dialogue)

Il MED (Mediterranean Dialogue) è una iniziativa internazionale promossa dal Ministero Italiano degli Affari Esteri insieme a ISPI per la creazione di una nuova agenda capace di affrontare le sfide che attendono i paesi e le regioni del Mediterraneo.

Save the Dream, partner di Balon Mundial nel 2015, ha coordinato Sport Nostrum, il pre Med panel meeting dedicato al mondo dello sport svoltosi a Roma il 29 novembre, nella sede che ha ospitato il Med nei giorni successivi.

L’invito a a partecipare è stato un riconoscimento prestigioso per la nostra associazione e il convegno un importante momento di confronto con attori internazionali del mondo dello sport for development e dell’industria del mondo dello sport.

Con grande sorpresa e un po’ di orgoglio, uno degli interventi, anche se indirettamente, ci ha visto protagonisti: Martino Roghi CSR di A.C. Milan e direttore di Fondazione Milan ha presentato Sport4Change, progetto di sport e inserimento lavorativo promosso e sviluppato in tutta Italia dalla Fondazione Milan ma basato sul progetto Lavoro di Squadra iniziativa promossa da Action Aid il cui progetto pilota nacque a Torino, insieme ad ASAI, UISP e Balon Mundial. Con grande piacere abbiamo visto il video di presentazione e Catia Pernigotto, case manager torinese e prestata ai servizi anche in terra milanese.

Sul palco si sono alternati speaker prestigiosi che guidano il mondo dello sport verso il suo riconoscimento sociale ed educativo prima di tutto, inserendo i valori e la forza di generare cambiamenti positivi dello sport all’interno delle politiche e delle agende internazionali per favorire il peacebuilding, i rapporti diplomatici tra paesi, l’inclusione sociale di richiedenti asilo e rifugiati.

MED

Con piacere abbiamo scoperto il lavoro che la il Comitato Olimpico Portoghese sta promuovendo per aprire il mondo dello sport anche ai rifugiati e richiedenti asilo, impegno che abbiamo chiesto direttamente anche a Fiona May, responsabile dell’Ufficio Integrazione della F.I.G.C., che ha accolto con impegno la nostra proposta.
Siamo riusciti a portare le nostre istanze al MED, proponendo uno sport che per essere accogliete deve essere aperto non solo dagli enti di promozione sportiva ma anche dalle Federazioni non solo a rifugiati e rifugiate, ma anche a tutti i richiedenti asilo in attesa della definizione del loro status che vivono in un limbo burocratico che spesso impedisce loro di accedere al mondo dello sport. Abbiamo infine chiesto che a livello europeo vengano sempre più riconosciuto il valore dello sport come strumento di sviluppo delle soft skills, quelle competenze trasversali che si imparano dentro un campo o un ring, ma che vengono poi utilizzate fuori per avere successo nella vita: costanza, puntualità, resilienza, che nella visione sportiva significa imparare dalle sconfitte i propri limiti per migliorarsi e raggiungere obiettivi sempre più grandi.

“Anche per Balon Mundial partecipare al MED è stata la definizione di un nuovo importante step, partecipare a una conferenza internazionale nella stessa sede prestigiosa che nei giorni successivi ha visto sfilare i ministri degli esteri dei paesi del Mediterraneo è stato un onore, ma anche un momento di consapevolezza: che il percorso che l’associazione sta seguendo deve essere maggiormente valorizzato non solo per chi partecipa direttamente alle nostre attività, ma in generale anche per promuovere nei nostri confini e a livelli internazionale lo sport per la sua capacità di creare impatto sociale. Ringraziamo Save the Dream per averci offerto questa opportunità, abbiamo raggiunto un nuovo traguardo dal quale ripartire verso nuove sfide”, commenta Tomamaso Pozzato, Presidente dell’A.S.D. Balon Mundial ONLUS dopo la partecipazione al Pre Med di Roma.

MED 2017

Uefa Foundation for Children _ divise Cuori d'aquila - materiale UEFA_17

Invito agli allenamenti dei Cuori d’Aquila

I Cuori d’Aquila sono il nostro refugee team.

Un mix di nazionalità, il calcio come incontro e di primo approccio culturale: la lingua italiana come collante, il rispetto della Carta etica di Balon Mundial come unico criterio di ingresso nella squadra. Nati nel 2011, i Cuori d’Aquila (leggi la pagina degli ex Hearts of Eagle) partecipano di diritto a Balon Mundial, si allenano una volta alla settimana e giocano amichevoli e triangolari. I ragazzi che più fanno loro i valori di Balon Mundial si inseriscono nelle altre squadre del progetto “Senza frontiere Football Club” che giocano i campionati.

 

F.A.Q.

Dove: via Nino Oxilia

Quando: lunedì ore 17.00 – 19.00

Chi: rifugiati, richiedenti asilo e aperto a tutti

Come: non c’è una selezione per meriti sportivi ma si entra in squadra se si condividono le regole del gruppo, del fair play e della carta etica.

La quota di partecipazione viene definita con ogni singolo giocatore a seconda delle disponibilità economiche.

Allenamenti: si Campionato: no

Scopri di più sul progetto SENZA FRONTIERE http://www.balonmundial.it/senzafront…

Football3 cologne 2017

Festival17 Football3 (Cologne, 14-18 settembre 2017)

Dal 14 al 18 settembre, si è tenuto a Colonia (Germania) il Festival17 del Football 3, organizzato dalla rete internazionale di Street Football World e ospitato dall’organizzazione tedesca di RheinFlanke.

Come chi ci segue ormai ricorda, il Football 3 è un gioco che si sviluppa in 3 fasi: 1) discussione e decisione delle regole; 2) partita; 3) discussione post-partita in cui vengono assegnati i punteggi. Ruota tutto attorno al concetto di fair play, che risulta decisivo anche nell’assegnazione dei punteggi finali.

Se non conoscete questo bellissimo sport, prendetevi un minuto per guardare il video sul football3-method  by Streetfootballworld oppure la sua versione integrale che spiega che cosa lo rende un gioco unico e alternativo.

Il programma dell’evento era così articolato:

Giorno 1: arrivo degli Young Leaders; Youth Forum e preparazione alle giornate successive.

Giorno 2: Preparazione dei workshop e esercitazioni sul football 3; arrivo delle delegazioni in giornata; visita alla città la sera.

Giorno 3: Workshop in mattinata condotti dagli Young Leaders; inizio torneo nel pomeriggio; presentazioni delle delegazioni la sera.

Giorno 4: Workshop e attività al mattino; conclusione torneo nel pomeriggio; cerimonia di chiusura e festa finale.

Giorno 5: breve riflessione tra Young Leaders e organizzatori sulle giornate precedenti; ritorno a casa.

A rappresentare Balon Mundial c’era Giulio, nella veste di Young Leader: compito degli Young Leader era quello di formarsi e discutere sulla metodologia e sulle regole del Football 3, e poi mediare gli incontri del torneo, al quale partecipavano delegazioni provenienti da tutta l’Europa formate da ragazzi e ragazze adolescenti, per un totale di circa 130 partecipanti.

Oltre al torneo, momento clou del festival, ci sono stati diversi momenti interessanti e formativi. Ad esempio, ogni delegazione presente ha fatto una presentazione del proprio paese, condita da immagini, video e, nei casi più originali, arricchita da una vera e propria esibizione coi costumi tradizionali del paese rappresentato.

Inoltre, diversi sono stati i workshop sui quali ci si è sperimentati: dall’head tennis (una specie di ping pong dove al posto della racchetta si usa la testa) alla ginnastica acrobatica, dal frisbee al calcio free style, dalla breakdance allo yoga.

E, infine, non sono mancati i momenti di divertimento, come la visita in città, il barbecue e la festa finale. Sarebbe comunque sbagliato definire solo questi come momenti divertenti, dal momento che dal primo all’ultimo istante c’è stato un clima di festa e un entusiasmo travolgente che ha caratterizzato tutto l’evento.

Significativa, a questo proposito, è la sintonia che si è creata nel gruppo degli Young Leader insieme agli organizzatori dell’evento, elemento fondamentale per la riuscita di quest’evento da cui ripartire per l’organizzazione dei prossimi.

Appuntamento quindi al prossimo Festival di Football 3 nel 2018!

 Football3 cologne 2017

Giulio Consoli

premiazione ETICA e SPORT 2017

Abbiamo ricevuto il Premio Europeo 2017 dell’Associazione Etica e Sport

Si è tenuta nel tardo pomeriggio dell’11 Dicembre presso il Circolo della Stampa Sporting la cerimonia di consegna dell’VIII Edizione del premio Rinaldo Bontempi e Maurizio Laudi lanciato dall’Associazione Etica e Sport e che ha visto come vincitore della III Edizione del “Premio Europeo” l’Associazione Balon Mundial.

In una giornata in cui è stata la neve a farla da padrona, l’Associazione Balon Mundial Onlus è stata insignita di questo importante riconoscimento per essersi distinta tra le realtà sportive a scopo sociale presenti nell’Area Metropolitana di Torino.

In una sala conferenze piena e di fronte ad importanti personalità dello sport torinese come il fotografo Alberto Ramella, l’Assessore Regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris e i due ex calciatori di Perugia e Torino Paolo Sollier e Renato Zaccarelli, è stata la Presidente di UISP Piemonte Patrizia Alfano a consegnare la targa al vice-presidente Luca Dalvit che ha poi ringraziato tutti coloro che hanno contribuito durante l’anno al raggiungimento di questo meritato traguardo e sottolineato l’importanza di Balon Mundial come punto di riferimento per tutte le comunità straniere e non della Città di Torino.

Luca Dalvit premio etica e sport

Nella speranza di poter continuare il percorso intrapreso anche grazie all’aiuto delle istituzioni, Luca Dalvit (nella foto) è stato raggiunto sul palco da una delegazione di ragazzi nigeriani (muniti di Coppa del Mondo) vincitori dell’ultima edizione di “Balon Mundial – La Coppa del Mondo delle Comunità Migranti”, da due ragazzi del Gambia, da alcuni dirigenti delle squadre partecipanti, dal resto dello staff e da alcuni volontari per ricevere gli applausi dei presenti in sala e per la consueta foto di rito.

Al termine della cerimonia tutto il pubblico è stato invitato a partecipare al ricco buffet organizzato dall’Associazione Etica e Sport, a coronare quella che è stata una giornata ricca di soddisfazioni.

Matteo Mastorci

Fotografie di Federica Schifano

Leggi anche l’articolo della UISP

premiazione ETICA e SPORT 2017

premio etica e sport 2017

Abbiamo vinto il premio Europeo Etica e Sport 2017!

Il Comitato Scientifico di Etica e Sport ha ritenuto di assegnare a Balon Mundial il Premio Europeo 2017!!

Oggi andremo a ritirare il premio conferito da Etica e Sport alle ore 18 nel salone del Circolo della Stampa – Sporting, in corso Giovanni Agnelli 45 a Torino per la VIII° Edizione del Premio “Rinaldo Bontempi e Maurizio Laudi” e la III° del Premio Europeo.
Partecipa all’evento!

premio etica e sport 2017 Etica e sport 2017