Copertina Internazionale

Abdella, l’allenatore che ha fondato la squadra del Mali di Balon Mundial

In questo video su Internazionale Adbella racconta perché ha deciso di creare la squadra maliana di #calcio per #balonmundial

Adbella video Passaggi Internazionale

http://www.internazionale.it/video/2017/04/18/squadra-calcio-migranti

Tommaso: “Mi ricordo quando Abdella mi ha detto che voleva formare il Mali.

Mi ricordo quando sono scesi in campo per la prima volta è stato veramente emozionante. È  bello vedere come Balon Mundial crea davvero relazioni, fa nascere una comunità dove ci sono solo singoli giocatori appassionati.

Un grazie sincero ad Abdella, ex giocatore dei Cuori d’Aquila, dirigente del Mali e anche colonna portante della difesa dei Partizan Corsari.”

il calcio mi piace troppo ti dà un sacco di relazioni

“In campo e fuori dal campo io ci sono sempre per i miei giocatori”, dice Aboudala Dembele, allenatore di calcio nato in Mali.

Aboudala Dembele (Abdella, per noi di Balon Mundial) è arrivato in Italia nel 2011. Ha attraversato la Libia, è approdato a Lampedusa ed è stato trasferito in un centro di accoglienza a Torino, dove nel 2015 ha fondato la squadra del Mali dell’associazione sportiva dilettantistica Balon Mundial. Dembele ha cercato i giocatori in diversi centri di accoglienza, dando ai migranti appena arrivati in Italia un’occasione per uscire, migliorare il proprio benessere fisico e psicologico, farsi degli amici e integrarsi più rapidamente.

Il video di Abdella, Passaggi. Quando gli stranieri fanno integrazione è una serie di sei reportage sugli stranieri che lavorano nel campo dell’educazione e dell’integrazione dei migranti appena arrivati in Italia. È stata realizzata da Simona Carnino e Carolina Lucchesini con il finanziamento della regione Piemonte, in collaborazione con il Coordinamento comuni per la pace della provincia di Torino e la cooperativa Cisv solidarietà.

Guarda il video su Internazionale: http://www.internazionale.it/video/2017/04/18/squadra-calcio-migranti

partizan-corsari-fc

Con Gianluca contro la violenza e il razzismo

Caro Gianluca Cigna, ti siamo vicini.

Hai voluto difendere un tuo compagno di squadra, non dal fallo commesso, ma dalle frasi che l’hanno provocato, da qualcosa che con il calcio e il campo non c’entrano nulla: il razzismo.

E sarebbe stato bello se tutti i media avessero parlato di più di questo tuo comportamento in campo.

Per questo ti siamo vicini, come associazione che lavora ogni giorno per costruire una società senza pregiudizi e come calciatori e soci dell’associazione che ogni sabato e domenica giocano sul tuo stesso campo e che avrebbero difeso l’ amico e compagno di squadra da un’accusa ignorante e spregevole.

Sulla follia della violenza dopo e durante una partita di calcio non ci sono commenti, ma solo una ferma e rigida condanna.

Si scende in campo per divertirsi, per correre dietro il pallone insieme a compagni, avversari e arbitri, sognando di imitare i grandi campioni. E sogno e violenza non vanno d’accordo nel calcio.

cuori-daquila

Continueremo a scendere in campo per portare in campo questi valori per fare in modo che simili episodi non accadano più.

Ti auguriamo di riprenderti presto e di rivederti presto agli allenamenti in via Oxilia,

Tommaso Pozzato

A.S.D. Balon Mundial ONLUS

Presidente

Qui la notizia su La Stampa 

balonmundial_quote

Buon 2017

4 Gennaio 2017

Come ad ogni inizio si tirano le somme del periodo precedente e si scrivono i buoni propositi. Il 2016 per l’A.S.D. Balon Mundial ONLUS è stato un anno importante;

Importante innanzitutto perché c’era la sfida dell’organizzare la decima edizione del torneo Balon Mundial mentre oltre all’elezione del direttivo cambiavano anche ruoli e impegni delle persone che portano avanti i progetti dell’associazione;

Importante perché dopo quattro anni siamo finalmente  diventati membri di Street Football World e siamo stati l’unica delegazione italiana a partecipare al Football Festival 2016 a Lione, evento ufficiale di EURO UEFA 2016 dedicato al Football4good;

Importante perché abbiamo vinto il bando Uefa For Children  che ci permette di iniziare un percorso di monitoraggio e valutazione del torneo, sempre con l’obiettivo di migliorarci;

Importante perché è stata scritta la prima ricerca sulla leadership all’interno delle comunità di Balon Mundial;

Importante perché grazie alla collaborazione con Slow Food non solo abbiamo raccontato il Food Mundial nei banner di Sapori Migranti abbiamo anche partecipato a Salone del Gusto-Terra Madre co-organizzando un evento di danze e food;

Importante perché anche Alessandro del Piero ci sostiene;

Importante perché abbiamo portato Street Mundial dopo la prima volta all’estero nel 2015 a Berlino anche a CreativAfrica con il campione italiano di Street Football Michele Amerio Donà;

Importante perché siamo stati tappa del progetto AltriEuropei;

Importante perché abbiamo conosciuto tante persone meravigliose che vorremmo ringraziare una per una in particolare Baba, GabrieleChiaraAntonioAntenisca per le interviste e gli articoli per il sito, Yuri per la formula matematica che presto vi dimostreremo, Chiara per aver dato una mano alla grafica per l’album 2016,  Adrian, Alina, Alouine, Amer, Andrea, Carmi, Cedric, Chiara, Chiara, Chiara, Francesco, Francesca, Ilaria, Ilaria, Jolanda, Kabir, Lester, Maddalena, Marco, Marco Molino, Mario, Maribel, Matilde, Maura, Miriana, Moamen, Roxana, Simone, Valeria. Senza i fantastici volontari 2016 di Giovani per Torino, che ci hanno aiutato nella gestione delle 47 squadre e delle oltre 100 partite del torneo Balon Mundial, sarebbe stato tutto di sicuro meno divertente;

Importante perché è stato bello vedere nelle interviste fatte da Antenisca, che il nostro concentrarci sul fair play e sulla carta etica di Balon Mundial dia dei frutti;

Importante perché chi lo ha conosciuto quest’anno per la prima volta ne ha parlato in un modo che ci ha fatto provare commozionegioia e orgoglio;

Importante perché oltre alle uova di Pasqua come forma di sostegno e di autofinanziamento nasce anche il merchandising (presto online in Sostienici);

Importante perché abbiamo organizzato con Officine Corsare l’appuntamento primaverile Si yo fuera Maradona, incontri per parlare di calcio e aspetti sociali culturali e politici con esperti (ringraziamo ancora Gianni Mura, il prof Cepernich, Ugo Zamburro, Cecilia Nessi, Stefano Rosso e ricordiamo le risate con Calciatori Brutti)

Importante perché siamo stati di nuovo in tv 😉 a Quelli che il Calcio;

Importante perché abbiamo vinto un bando che ci permette di fare il Football3 nelle scuole per due anni;

Importante per il lancio della campagna antisessista sulle regole del calcio spiegate delle giocatrici di Balon Mundial in 4 video sul nostro canale YouTube. Perché lo sport è per tutti e tutte.

balonmundial_quote

Insomma è stato un anno intenso, e tutto questo è stato possibile grazie a moltissime persone, (di cui la maggior parte probabilmente ci ricorderemo solo dopo di non aver citato). Ma iniziamo, in primo luogo all’onnipresente Tommaso per dare la priorità a Balon Mundial prima di qualsiasi altra cosa, al direttivo con Luca (anima sportiva, problem solver di Balon Mundial e ovviamente vicepresidente) e Francisco (che con il suo occhio da giocatore e da esperto consigliere ha messo un po’ di ordine ed entusiasmo), Elena che si è trasferita a Torino perché crede in Balon Mundial, Claudia che ha trovato la sua strada, Federica per riuscire ad organizzare gli eventi del Food e i rapporti con il torneo femminile anche a distanza, a Daniele perché i suoi consigli stanno piano piano professionalizzando il lavoro di tutta l’Associazione, a Jacopo per il suo occhio capace di catturare le cose belle di Balon Mundial, a Davide Moratti perchè anche da lontano vuole sempre il meglio per Balon Mundial, a Davide Gandolfi per la saggezza dei suoi consigli, a Matteo Salvai per essere il presidente onorario più benvoluto di sempre, alla Khorakhané che si sono associate a Balon Mundial e alle nuove squadre del nuove progetto di Balon Mundial di cui vi sveleremo presto maggiori dettagli, ai compagni di gruppo di Irene al corso sul Fundraising per aver messo il cuore nel progetto su come sostenere Balon Mundial, a tutti e tutte gli arbitri, i dirigenti e i giocatori.

Un ringraziamento particolare a Francisco e Irene, a Charles ed Elisabetta, neo papa e mamma, che per la prima volta ci hanno fatto riflettere che stiamo lavorando per costruire un mondo migliore attraverso il calcio non per noi, ma per le generazioni future che verrano e che sono appena arrivate.

In un anno di cambiamenti un grazie a tutti coloro che negli ultimi cinque anni sono stati al nostro fianco, a chi continuerà a farlo e a chi ci conoscerà e apprezzerà il nostro lavoro.

Un grazie alla U.I.S.P. Che si sta avviando a un piccolo grande cambiamento ma che continua ad essere al nostro fianco per realizzare il motto sport per tutti.

Spero anche grazie a me per cercare di raccontare tutta la fatica e la passione che c’è dietro a questa meravigliosa associazione di cui sono fiera di essere socia.

Buon 2017 a tutti e tutte, da tutto lo staff di Balon Mundial

Irene Pepe

Antenisca intervista sul Fair play

Let’s talk about fair play! con Efosa dei Cuori d’Aquila

Appena uscito dal campo dopo la vittoria contro il Sudan, il giocatore del team Cuori d’Aquila ci racconta della sua esperienza a Balon Mundial ed interviene sul tema fair play.

L’intervista originale è stata realizzata in inglese. Ho cercato di essere il più fedele possibile nella mia traduzione. Grazie a Jacopo Gallitto per il supporto linguistico!

Antenisca intervista sul Fair play

Antenisca intervista sul Fair play Efosa dei Cuori d’Aquila

Cos’è per te il fair play?

E: “ Fair play vuol dire giocare bene, vuol dire rispetto per l’avversario ed ogni squadra. E’ molto importante. Dobbiamo rispettarci. Nel calcio non bisogna litigare ma c’è bisogno di rispetto.

Come si bilancia il fair play con la tensione e la difficoltà di una partita importante?

E: “ E’ sempre meglio giocare bene durante la partita. Io giocavo a calcio già prima di venire in Italia, conoscevo e conosco le regole del calcio e le rispetto. Nel calcio, se sei felice di giocare, giochi corretto”.

Cosa ci dici sulla tua prima partecipazione a Balon Mundial?

E: “ E’ stata un’esperienza bellissima…bellissima! Ho giocato molto bene e mi sono divertito!”

Come hai iniziato e come hai conosciuto Balon Mundial?

E: “ Io e i miei compagni abbiamo cominciato con il progetto Refugee Team che poi è diventato Cuori d’Aquila. E’ dal 2011 che giochiamo a calcio. Sono molto contento di partecipare a Balon Mundial.

Come ti ha aiutato l’esperienza con i Cuori d’Aquila?

E: “ Mi ha aiutato a trovare lavoro. Un lavoro che mi piace”.

Antenisca Sapio

Volontaria per Balon Mundial