Con UEFA Foundation For Children per i rifugiati e richiedenti asilo

Il 2016 è stato l’anno della decima edizione di Balon Mundial. Un momento storico che verrà ricordato anche per due pietre miliari che sono state inserite nella storia della nostra Associazione: il nostro ingresso ufficiale nel network di Street Football World e il supporto della UEFA Foundation For Children all’interno del piano internazionale “refugee support programme”.

Dal 2012, anno della nascita ufficiale dell’A.S.D. Balon Mundial ONLUS, rispondendo in modo spontaneo a una richiesta che emergeva forte dal tessuto sociale della città, abbiamo organizzato attività che hanno coinvolto un numero sempre crescente di rifugiati e richiedenti asilo presenti sul nostro territorio.

Il percorso dei Cuori d’Aquila, gli allenamenti aperti al campo dell’Oxilia ci hanno dato la possibilità di incontrare attraverso il calcio tantissimi ragazzi, che grazie al calcio hanno anche e sopratutto trovato nuovi amici, ricevuto aiuto per la difficile situazione  di vita, iniziato un percorso all’interno dell’Associazione che li ha portati a diventare soci, volontari e un punto di riferimento per la propria comunità. Un percorso che è stato arricchente da entrambe le parti e da questa esperienza sono nate nuove squadre che hanno partecipato al torneo Balon Mundial (ben 10 dal 2012 ad oggi!).

Consapevoli che la domanda di calcio è tanta, abbiamo accettato con piacere la sfida di provare a partecipare al bando internazionale lanciato dalla UEFA for Children Foundation dedicato alle associazioni del network Street Football World (capite l’importanza di entrare in questo bellissimo network!) per la creazione di programmi che facilitino l’inserimento nel tessuto sociale di rifugiati e richiedenti asilo attraverso il calcio.

Uefa foundation for children_banner

Vincere e diventare uno dei 15 progetti europei -l’unico italiano- supportati dalla Fondazione è stata una soddisfazione enorme, soprattutto perché il progetto presentato chiedeva di supportarci per la realizzazione di Balon Mundial 2016 ma anche di iniziare un percorso per migliorare il torneo. Un riconoscimento ai 10 anni di attività svolti da Balon Mundial nel far incontrare, generare, crescere le relazioni all’interno e tra le comunità di migranti residenti a Torino.

La seconda attività proposta sarà la grande novità del 2017: un torneo sul format di Balon Mundial ma dedicato ai progetti di accoglienza di Torino. Un modo per offrire calcio, ma in realtà per raggiungere i richiedenti asilo e rifugiati del territorio, creare nuove relazioni dentro e fuori dal campo, far ricongiungere i nuovi arrivati con la comunità residente o crearne di nuove.

Dal 2012 anno in cui abbiamo iniziato a conoscere i ragazzi giunti a Torino e ospitati dai progetti di accoglienza, ci siamo resi conto di quanto fosse importante per loro partecipare a delle attività che prima di tutto permettessero ai ragazzi di fare qualcosa che gli piacesse davvero, un campo nel quale sperimentarsi e divertirsi senza pensieri, una attività nel quale essere prima di tutto un ragazzo giovane che sta facendo la cosa che più gli piace: giocare a calcio.

Allo stesso tempo  ci siamo focalizzati sulle capacità educative del gioco del calcio e sulla forza nel far emergere altre competenze, fondamentali nell’inserimento sul nuovo territorio. Puntualità, lavoro di gruppo, lingua, comunicazione, apprendimento, rispetto, capacità organizzative, fair play. Sono questi i valori  e le competenze che proveremo a sviluppare con il torneo che organizzeremo tra aprile e maggio grazie al contributo di UEFA for Children Foundation e sono anche i valori fondanti della nostra associazione.

Seguiteci per i prossimi aggiornamenti, a breve il calendario e il luogo del torneo!

Thanks to Street Football World e UEFA  for Children Foundation per il supporto. Siamo veramente orgogliosi e grati di essere gli unici rappresentati italiani della comunità del #football4good !

Tommaso Pozzato

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta