Football and disability: il racconto delle nostre 3 giornate di incontri a Mosca

Football and disability: tre giornate di incontri a Mosca (17-19 ottobre 2017)
Consoli Giulio  Mosca
Dal 17 al 19 ottobre 2017, a Mosca, ha avuto luogo un evento all’interno del Football for Hope adidas Exchange Programme (FFHaEP) sul tema calcio e disabilità.
Tre giornate di incontri, workshop, condivisioni di esperienze e discussioni su come il calcio, e più in generale lo sport, si possa applicare ai soggetti disabili senza che questo rappresenti un problema. Piuttosto lo sport si pone come strumento in grado di permettere uno sviluppo di competenze non solo tecnico-motorie ma anche relazionali e sociali.
Rappresentanti di diverse organizzazioni provenienti da tutta l’Europa hanno preso parte a questo evento, ospitato e co-organizzato dal gruppo russo di Downside Up.
Il programma dell’evento prevedeva una parte teorica e di discussione alternata ad una parte pratica composta da workshop e attività sul campo.
La prima giornata è stata focalizzata sulle disabilità cosiddette sensoriali, come la cecità e la sordità, e ha visto la possibilità di provare sul campo esercizi di blind e deaf football, stimolando l’utilizzo di sensi e abilità che non siamo soliti usare, con risultati sorprendenti, soprattutto per la capacità di coinvolgimento di questi esercizi.
Nella seconda giornata è stata preparata una sessione di allenamento per ragazzi affetti dalla sindrome di Down, che sono arrivati poi al pomeriggio e hanno colorato e arricchito la nostra esperienza con impegno e divertimento. Inoltre in serata c’è stata anche l’occasione di una breve visita nella splendida Piazza Rossa con l’ausilio di una guida locale che ci ha fatto apprezzare, seppure in pillole, la storia e le bellezze di Mosca.
La terza giornata, più breve, si è chiusa con una discussione e un confronto finale su come migliorare le pratiche di allenamento e di inclusione per i diversi tipi di disabilità, dopo che molti dei partecipanti avevano presentato le loro esperienze nei propri paesi.
In sintesi, una bellissima esperienza, molto intensa, che ci ha arricchito e fornito di nuovi strumenti…speriamo di poter partecipare ad altri eventi come questo!
Giulio Consoli
Altre foto sul sito di StreetfootballWorld
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta