Aspettando Balon Mundial, il 26 Gennaio raccontato dagli scout!

Il calcio può essere usato come mezzo di legame tra persone di culture diverse, perché è universalmente noto in tutto il mondo e non bisogna essere bravi per divertirsi. Non a caso Balon Mundial usa questo sport per l’inclusione sociale e la lotta a tutte le discriminazioni creando occasioni in cui squadre composte da persone provenienti da paesi diversi possono incontrarsi e giocare insieme.

Aspettando Balon Mundial, Football & Communities  crea occasioni come questa ogni mese: partite di calcio femminili o maschili, accompagnate da momenti di incontro, di dibattito e di condivisione tra i partecipanti.

Il 26 Gennaio si sono incontrate le ragazze di Iran, Ecuador e Brasile nei campi dell’A.S.D Juventus Femminile dando vita ad un triangolare intenso e ben giocato. Io e gli scout del reparto Torino 1 siamo andati a sbirciare le giocatrici riscaldarsi prima della partita inaugurale della giornata, nei loro occhi si poteva vedere la determinazione e la voglia di vincere.
Ogni membro del reparto ha scelto una squadra da tifare ed abbiamo chiesto alle giocatrici frasi e slogan che tipicamente si usano nel loro paese per tifare, l’Ecuador femminile ci ha insegnato ad esempio: “Alabio Alabao Alabim bom bao Ecuador Ras Ras Ras”.

Le prime a scendere in campo sono state Brasile ed Ecuador.  La partita è stata piena di colpi di scena, la palla passava continuamente da una squadra all’altra, con silenzi di sospensione tra i tifosi nel vedere la propria squadra vicina al goal…. e dopo quel silenzio un esplosione di urla e di applausi. La partita è finita con la vittoria del Brasile accolta con gioia da tutti i tifosi.
Nella seconda partita si sono affrontate Iran ed Ecuador. Il tifo nella seconda partita era maggiormente schierato per le iraniane, con bandiere che volavano sopra la testa dei tifosi. È stato il nostro modo per esprimere la vicinanza ad un paese che sta soffrendo particolarmente l’isolamento internazionale. Questa partita è stata movimentata quanto la prima, con occasioni da entrambe le parti, ma la vittoria stavolta è andata alle ragazze dell’Ecuador. Nell’ultima partita è tornato in campo il Brasile, questa volta contro l’Iran. Nonostante le iraniane abbiano tenuto duro fino alla fine, Il Brasile è riuscita a spuntarla solo ai rigori con il tiro decisivo di Daniella.

Tutte le ragazze hanno giocato splendidamente e si è creata una bellissima atmosfera di amicizia, e perché non fare una partita tutti insieme? Ragazzi e ragazze del Reparto 1, le giocatrici ancora stanche e lo staff di Balon Mundial hanno dato vita ad un’amichevole affollata e  divertente!

Al termine, ci siamo rifocillati al buffet con giocatrici, parenti, tifosi e organizzatori, e ci siamo poi tutte e tutti riuniti per ascoltare le storie delle ragazze che hanno giocato. Aspettando Balon Mundial infatti è anche un’occasione di approfondimento e questa volta si è parlato di  calcio femminile. A parlare sono state le capitane delle squadre che hanno raccontato di come giocavano nei loro paesi natali, di come venivano viste le donne che giocano a calcio e di come viene vissuto il calcio femminile nel paese da cui provengono. È stato un momento toccante. Non capita tutti i giorni di poter parlare di questi argomenti, che possono essere anche scomodi, e sentire esperienze toccanti dalla viva voce di chi non ha potuto sempre giocare spensieratamente a calcio.

Alla fine, grazie ad Elena di Balon Mundial, abbiamo sperimentato un allenamento Football3. Abbiamo così continuato a giocare a calcio fino al tramonto.

Testo di Gaia De’Liguoro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento