Aurora in movimento: Intervista a Matteo Mastorci

Qualcuno ci ha criticato dicendo che “facciamo divertire i tossici”, noi rispondiamo che vogliamo coinvolgere tutti e tutte e crediamo, come dice Nelson Mandela, che “lo sport ha la capacità di cambiare il mondo”.

 

the future is equal

Aurora in Movimento è un progetto che nasce da Uisp – Comitato Territoriale di Torino APS, in partnership con  Associaizone Arteria Onlus, ASD Balon Mundial Onlus e Orizzonti in Libertà ODV  che ha l’obiettivo di organizzare attività sportive e aggregative in luoghi non convenzionali nel quartiere Aurora, come spiazzi, parti di vie pedonabili, giardini pubblici. Aurora in movimento utilizza lo sport come strumento per coinvolgere le persone di Aurora che spesso non riescono ad accedere al mondo dello sport o a diventare cittadini attivi per trasfromare il proprio quartiere. Le attività infatti sono gratuite e aperte a tutti e tutte.

E’ bellissimo vedere come dove stiamo facendo attività si inizia a percepire lo spazio come un luogo più sicuro dove giocare e divertirsi.

Come si è sviluppata l’attività in inverno?

La prima cosa che abbiamo fatto è stata selezionare e formare il gruppo di Young Leader, i giovani del quartiere che stanno supportando la realizzazione del progetto sia dal punto di visa sportivo che organizzativo. La formazione è stata realizzata da Balon Mundial utilizzando lo sport come strumento di mediazione dei conflitti e di inclusione sociale.  Dopo questa prima fase di formazione abbiamo dato il via a diverse attività dal: Light Fit (aerobica e fitness), giochi per bambini, sessione di Total Body (palestra all’aria aperta), Basket,  musica, biliardino, freccette, Mollki,  hip hop e altri giochi di aggregazione. 

Ogni giorno un luogo diverso ma per noi un posto è speciale:
il Ponte Moussa Balde situato Lungo Dora Savona angolo via Bologna, luogo che è stato ribattezzato così in memoria di un ragazzo rifugiato che si è tolto la vita all’interno di un CPR.

Abbiamo inoltre organizzato Gruppi di Cammino per il quartiere Aurora e una Festa di Natale in Piazza Terracini con balli e giochi per bambini e famiglie.

the future is equal
the future is equal

Com’è cambiato il progetto e le attività durante l’estate?

Durante l’estate l’attività si è spostata in un orario più serale e complice il bel tempo siamo riusciti ad ampliare il target cambiando la sede di qualche attività e portando nuove attività sportive ancora più inclusive. Ad esempio abbiamo coinvolto numeros* bambini e bambine di origine araba ed abbiamo introdotto la pallavolo, portato i PingPong e volani giocando a ritmo di musica. 

 

the future is equal

Abbiamo organizzato assemblee di quartiere che hanno visto la partecipazione in particolare dei rappresentati delle Associazioni che abitano il quartiere per discutere delle problematiche della zona e per individuare soluzioni comuni. 

Abbiamo inoltre svolto un corso gratuito di Italiano a cadenza settimanale specifico per coloro che vogliono prendere la patente ed hanno problemi a decifrare i difficili quesiti soprattutto a livello di comprensione dei vocaboli e del lessico.

Infine nel mese di Luglio ha avuto luogo tutti i Martedì il Trofeo Aurora in Movimento, torneo di calcio a 5 al Lay’s Re Play Pitch al Cecchi Point utilizzando le regole ispirate al football3 e la Busker Night tutti i giovedì sera con la partecipazione di artisti di strada che hanno suonato e cantato di fronte al ponte Moussa Balde. 

Raccontaci dei partecipanti e del clima che si è creato

I partecipanti sono stati molto variegati, diciamo che ogni attività ha raccolto il suo pubblico: si passa dai bambini e le bambine di origine araba e cinese che hanno ballato con l’istruttrice Alba ai Giardini Alimonda, ai ragazzi e alle ragazze di tutte le età che hanno giocato a pallavolo, a basket e a ping pong.

Abbiamo coinvolto molti dei ragazzi che frequentano i gradoni del Ponte Carpanini in lunghe partite a biliardino, spesso con regole differenti a seconda del paese di provenienza.

Un grande successo hanno avuto i giochi fatti con il Mollki e il Kubb, provenienti dal Nord Europa hanno coinvolto tutti e tutte grazie alla loro semplicità nel regolamento ma allo stesso tempo difficoltà nelle abilità richieste: buona mira, forza, concentrazione. E una buona dose di competitività.
Il clima è sempre stato disteso, di festa.

Qualcuno ci ha criticato divendo che “facciamo divertire i tossici”, noi rispondiamo che vogliamo coinvolgere tutti e tutte e che, come dice Nelson Mandela, “lo sport ha la capacità di cambiare il mondo”.

the future is equal
the future is equal
the future is equal

Come continuerà il progetto Aurora in Movimento?


Aurora in Movimento ora si ferma per il mese di Agosto. Riprenderemo le nostre attività a Settembre per terminare ad Ottobre. Il desiderio è quello di proseguire questo percorso anche dopo la fine del progetto per portare avanti quello che è stato iniziato.

A Settembre realizzeremo un intervento di urbanismo tattico sul ponte Moussa Balde, un percorso/gioco che abbellirà il ponte e lascerà la testimonianza del nostro passaggio. Vorremmo poi organizzare un convegno sulle buone pratiche del lavoro in strada, magari coinvolgendo altre realtà di altre città che porteranno la loro testimonianza. Vorremmo poi creare un piccolo libretto illustrato che racconti le storie dei partecipanti al nostro progetto, le storie di Aurora e dei suoi abitanti.

Mi sono così affezionato a questo progetto che prima o poi in Aurora ci vorrei comprare casa!

Vuoi diventare educator* sportivi con Balon Mundial?  Puoi partecipare ai corsi SELFIE, candidarti al Servizio Civile o semplicemente scriverci a info@balonundial.it

 

Scarica le foto del torneo 2022

Per scaricare le foto del torneo Balon Mundial 2022 iscriviti alla nostra newsletter

Grazie, ora puoi scaricare le foto.

Share This