Football Communities 2019 – Casa Rondine

Le rondini portano la primavera

Lo sapevano le nostre nonne e lo sappiamo ancora noi oggi quando dalle finestre della nostra città le vediamo arrivare vociando, alte sopra i tetti in una danza caotica e bellissima.
Ma da dove arriveranno mai le Rondini? In autunno, al primo gelo, le vediamo ben presto sparire, d’un colpo i cortili tornano silenziosi e vuoti. È cominciato un lungo viaggio, attraverso tutta l’Italia, il Mediterraneo e il Nord Africa, poi il Sahara, Mali, Senegal, Costa d’Avorio, Burkina Faso… fino ad arrivare in Nigeria. Lontane dalla neve e dal freddo torinese, le rondini cambiano le piume e dopo pochi mesi sono pronte a ripartire. E di nuovo in viaggio attraversano terre, mari, paesi e frontiere per venire a nidificare nelle nostre città, dove il caldo dell’estate le attende puntuale ogni anno.

Le rondini sono uccelli migranti. Ci parlano di una vita dura, in viaggio tra due continenti, della lotta continua per la sopravvivenza, della bellezza di appartenere a due luoghi diversi, della libertà di attraversare confini.
Le rondini portano la primavera. E non c’è muro che le possa fermare.

Testo e foto di Cecilia Morra, allenatrice squadra Casa Rondine

Il Centro Fenoglio vince Football Communities 2019

Il centro fenoglio vince la terza edizione di Football Communities!

Il torneo è stato un successo, le squadre hanno ben giocato sul campo e ancora una volta il Centro Fenoglio si è aggiudicato il primo posto e l’accesso alla coppa del mondo delle comunità migranti.

Football Communities è stato uno luogo d’incontro, di scambio e di festa per tutti i partecipanti e le partecipanti. Non dimentichiamo che per molti di loro l’occasione di uscire dal centro d’accoglienza e giocare a calcio sarebbe impossibile senza l’impegno, spesso volontario e non retribuito, delle persone che lavorano nelle progettualità dell’accoglienza e dell’inclusione.
Impegno che da quest’anno è reso ancora più difficile dalle recenti leggi in materia di “sicurezza” e immigrazione, che hanno avuto un impatto decisivo anche sull’organizzazione di questa edizione del torneo dimezzandone le squadre partecipanti.

Il Centro Fenoglio ha vinto grazie al sostegno anche della città di Settimo T.se, di cittadini e negozi sportivi che spontaneamente hanno contribuito al progetto e al percorso che vedrà la squadra giocarsi la Coppa del Mondo delle comunità migranti.
Un bell’esempio per noi di Balon Mundial. Infatti sappiamo bene che il calcio e lo sport possono davvero aiutare a creare rete e opportunità per tutti,indipendentemente dal luogo di provenienza.

Assemblea di Balon Mundial 2019

Il nuovo anno di Balon Mundial è iniziato con molte novità. Abbiamo una nuova sede in  Via Garibaldi 13 (presso Sereno Regis) dove il 13/02 si è svolta la prima assemblea del 2019 per tutte le socie e i soci. Molte le facce nuove, tanti i progetti da portare avanti, diverse le sfide di questo nuovo anno. 

Tra le  novità c’è stata la presentazione del progetto S.E.L.F.I.E, un corso football4good  in 5 moduli  ideato da Balon Mundial e destinato a tutte le persone che credono che il calcio, e più in generale lo sport, sia un veicolo di cambiamento e di trasformazione sociale. Scopri di più nella pagina dedicata.

Pensiamo che la nostra mission sia sempre più importante visti i tempi che corrono!
Anche quest’anno  Football communities, il torneo Balon Mundial, Football3 e tutte le altre nostre iniziative torneranno con ancora più vigore. Vogliamo infatti, in modo sempre più urgente e necessario, intensificare la costruzione di nuove reti di incontro,  promuovere il valore dell’accoglienza e dell’interazione tra persone. Noi di Balon Mundial lo facciamo attraverso il calcio, dove donne e uomini di diversa provenienza, cultura e religione, si conoscono e si emozionano.

Anche quest’anno insieme  possiamo costruire una società più coesa dove le differenze sono un valore aggiunto. Continuate a sostenerci!

 

Un nuovo inizio per i Corsari senza Frontiere

Corsari Senza Frontiere, la squadra di dell’A.S.D. Balon Mundial rappresentativa del progetto Senza frontiera Football Club che portiamo avanti da 3 anni.Corsari senza Frontiere Corsari senza Frontiere

La squadra nasce dall’uniione dei giocatori che facevano parte delle squadre Cuori d’Aquila – F.C. Partizan Corsari Liumin 流民 – C.A. Partizan Corsari Liumin 流民, giocatori provenienti dai quattro continenti che da qualche anno annovera tra le proprie fila studenti erasmus giapponesi che scoprono la realtà dei richiedenti asilo europei condividendo lo spogliatoio.

I Corsari senza Frontiere ieri hanno giocato la prima partita al campionato UISP con 11 squadre da 4 continenti e soprattutto tanta voglia di calcio che racconta una società che cambia.

Ci sono le grandi favorite, Phoenix Romania e Survivor, le due squadre che da anni si contendono il campionato di Torino, quello piemontese e le finali nazionali, alto tasso tecnico e, per i Survivor, uno dei progetti di inclusione sociale e inserimento lavorativo più innovativi d’Italia; ci sono le squadre sudamericane, Señor De Luren dal Perù (ma anche Ecuador e Venezuela) e Bolivia, con il classico calcio palleggiato e il post partita con musica e cibo preparato dai dirigenti; c’è Homa, squadra dei giovani Iraniani di Torino, capaci in soli due anni anche di creare anche una rappresentativa di calcio a 5 femminile; c’è Ormai Ci Siamo, squadra di giovani richiedenti asilo di origine maliana, auto organizzata e con nome ironicamente in contrasto con il classico “mandateli a casa/aiutiamoli a casa loro”; c’è la squadra debuttante, Africhieri, che raccoglie giovani africani di prima e seconda generazione del chierese; ci sono le squadre legate al quartiere di Barriera di Milano come il Paco Rigore (non a caso anagramma di Regio Parco) maglie e spirito ispirati all’Athletic Bilbao e porte aperte sempre ai nuovi cittadini, il Centrocampo, società storica (since 1978) che dall’anno scorso ha scelto di ospitare nuovamente nel catino senza barriere di Via Petrella le squadre UISP con una squadra aperta a tutti e i Filadelfia Moncalieri, guidati da Mister Flavio, dirigente della vecchia guardia (da più di vent’anni sulle panchine UISP) e selezionatore anche della rappresentativa.

Un mix di giocatori, alcuni di grande talento o con un passato sportivo importante, cittadini che, anche attraverso lo sport, scelgono di ricordare che una società senza discriminazioni è possibile. Giocare a calcio è una passione e noi abbiamo scelto di partecipare al campionato UISP perché nella tessera dei 70 anni di UISP c’è scritto “L’uguaglianza è in gioco”, perché sceglie l’accoglienza come tema per celebrare le proprie radici. I soci fondatori della UISP erano partigiani, giovani e adulti, donne e uomini che vissero le leggi razziali, le deportazioni e le brutalità del fascismo. A distanza di 70 anni sono i diritti e la lotta al razzismo i temi da difendere ancora una volta attraverso lo sport.

Tommaso Pozzato

 

Inaugurazione della mostra Cuori Senza Frontiere: storytelling del calcio senza confini

Mercoledì 1 agosto, dalle ore 18:30, si terrà la mostra fotografica conclusiva del Bando “Un calcio al razzismo” promosso dal Centro per l’UNESCO di Torino con il contributo di Juventus Football Club. L’evento, curato dalla fotografa Federica Schifano, si terrà in collaborazione con il locale “Street Fish”, situato in via Bogino 4, a due passi da Piazza Castello, che metterà a disposizione i suoi spazi per la serata.
La mostra “Cuori Senza Frontiere: storytelling del calcio senza confini” racconta la vita della squadra dei Cuori d’Aquila, dei loro allenamenti sul campo da calcio e delle loro esperienze al di fuori di esso. Oltre al foto racconto di Federica Schifano saranno presenti scatti realizzati dagli stessi migranti, utilizzando macchinette analogiche usa e getta e macchine fotografiche istantanee.
Siete tutti invitati a partecipare all’evento!

Inaugurazione della mostra Cuori Senza Frontiere: storytelling del calcio senza confini

Inaugurazione della mostra Cuori Senza Frontiere: storytelling del calcio senza confini

“Metti in gioco le differenze” è più di uno slogan, è uno stile di vita

“Metti in gioco le differenze” è più di uno slogan, è uno stile di vita: dinanzi a ogni discussione, di fronte a ogni incomprensione significa provare a vedere il mondo da un punto di vista differente e forse imparare qualcosa di nuovo.
Noi di Balon Mundial lo facciamo attraverso il calcio, troviamo qualcosa che tutti conoscono e mettiamo persone diverse per provenienza, cultura, religione, dentro il campo da calcio, si conoscono e si emozionano come solo il calcio sa fare.
I nostri mondiali sono i mondiali per tutti, tutti e tutte lo possono giocare, tutti possono sognare di esser campioni del mondo e insieme costruire una società più coesa dove le differenze sono un valore aggiunto.
Se anche tu credi in questa mission, porta tutti i giorni con te Balon Mundial, in ufficio, mentre fai la spesa, nelle prime serate d’autunno, a colazione clicca qui per scoprire come farlo!
Balon Mundial è il calcio che cambia il mondo, il calcio che mette in gioco le differenze!
worthwearing.org/store/balon-mundial

worthwearing.org/store/balon-mundial

Se non sai come fare ma vuoi sostenerci visita la pagina sostienici oppure scrivi a info@balonmundial.it

Football Communities: torneo per refugee team di qualificazione a Balon Mundial

“Balon Mundial – Football Communities” è un torneo di calcio a 11 Maschile riservato a rifugiati e richiedenti asilo residenti nei C.A.S. E negli S.P.R.A.R. di Torino e dintorni che da due anni si tiene tra i mesi di Aprile e Maggio presso l’Impianto Sportivo Regaldi, in via Monteverdi 4.

La squadra vincitrice di Football Communities guadagna il diritto di partecipare a Balon Mundial – la Coppa delle Comunità Migranti di Torino.

 

Se da un lato l’ottica del progetto è quella di contribuire alla ricostruzione della rete sociale che va inevitabilmente persa con la migrazione, dall’altro è quella di favorire la costruzione di nuove reti, sia su base nazionale (con la comunità di origine), sia su base “cross-nazionale” (con le comunità del territorio).

Un obiettivo atteso sarà l’accompagnamento alla creazione di nuove comunità composte da nuovi cittadini appena giunti sul territorio e potenzialmente non consapevoli della presenza di compaesani.

Lo sviluppo negli anni dell’attività si propone di inserire in modo indiretto ma sistemico lo sport all’interno dei progetti di accoglienza e come strumento educativo e di cura e prevenzione dello stress psicofisico.

Finali Football Communities 2018

Football Communities 2017, 1° edizione, ha visto la presenza di 16 squadre per un totale di più di 400 atleti provenienti da oltre 50 paesi.

La vincitrice è stata Terremondo Balon Boys che ha poi preso parte all’Edizione 2017 di Balon Mundial.

L’edizione 2018 ha visto invece la partecipazione di 18 squadre, alcune presenti anche l’anno prima ed altre debuttanti, che si sono sfidate in una serie di triangolari fino alla giornata finale composta da quarti di finale, semifinali e finali.

La vincitrice della seconda edizione è stata il Centro Fenoglio che prenderà parte all’edizione 2018 di Balon Mundial.

Balon Mundial 2018: novità, sponsor, partner e date del torneo

Il torneo delle comunità migranti di Torino si svolgerà dal 16 giugno al 29 luglio 2018 con il supporto di calciatori e progetti internazionali come FIFA Football for Hope, Giorgio Chiellini per Common goal, Fare Network, Museo Egizio.

Novità 2018 del toneo Balon Mundial sono la creazione del Fair Play team (scopri di più – clicca qui),la formazione dei Fan Mediator(clicca qui per avere più info), il sostegno di Giorgio Chiellini attraverso l’iniziativa di sensibilizzazione al mondo del calcio Common Goal (scopri di più – clicca qui), la madrina di Balon Mundial Femminile Valentina Cernoia, campionessa d’Italia e giocatrice della Nazionale Italiana (scorpi di più al link), l’ospitalità e la collaborazione del Museo Egizio ().

Quest’anno è il dodicesimo anno, 12 come il numero del dodicesimo giocatore: il tifo, a cui dedicheremo  questa edizione. Fondamentale per raggiungere il vero obiettivo di Balon Mundial, creare attorno ai campi un luogo di incontro tra le culture e le persone che vivono la città di Torino. Desideriamo coinvolgere sempre di più le comunità nella vita cittadina attraverso il calcio, per questo due delle grandi novità di questa edizione sono dedicate ai tifosi e alle comunità : la nascita del Fan Mediator e la collaborazione con il Museo Egizio.

SPONSOR BALON MUNDIAL 2018

  • Ria
  • Avis
  • PerMicro

PARTNER BALON MUNDIAL 2018

  • streetfootballworld
  • Common Goal
  • FIFA Football for Hope
  • Fare Network
  • Museo Egizio
  • Unhcr
  • Uisp Torino
  • Uisp Piemonte
  • Regione Piemonte
  • Città Metropolitana di Torino
  • Comune di Torino
  • Circoscrizione 7
  • Giovani per Torino

Supporto comunicazione e media partner

  • Radio Beckwith Evangelica
  • Libree idee cooperativa
  • Tellus

BALON MUNDIAL 2018

SQUADRE PARTECIPANTI

32 Squadre Maschili

10 Squadre Femminili

DOVE

(Gironi di qualificazione, ottavi e quarti di finale)

Impianto Sportivo Colletta – Piazza Aleramo 24

(Semifinali e Finali)

Luogo da definirsi

QUANDO

Gironi di qualificazione

    • Sabato 16 Giugno (12.00 – 20.00)
    • Domenica 17 Giugno (09.00 – 20.00)
    • Sabato 23 Giugno (12.00 – 20.00)
    • Domenica 24 Giugno (09.00 – 20.00)
    • Sabato 30 Giugno (12.00 – 20.00)
    • Domenica 1 Luglio (09.00 – 20.00
    • Sabato 7 Luglio (12.00 – 20.00)

 

  • Domenica 8 Luglio (09.00 – 20.00)

 

Ottavi di Finale

  • Sabato 14 Luglio (12.00 – 20.00)
  • Domenica 15 Luglio (09.00 – 20.00)

Quarti di Finale

  • Domenica 22 Luglio (09.00 – 20.00)

Semifinali

  • Sabato 28 Luglio (12.00 – 20.00)

Finali

  • Domenica 29 Luglio (12.00 – 20.00)

Da 12 anni i giocatori e le giocatrici di Balon Mundial sognano di alzare la coppa del mondo di Torino scendendo in campo ma portando alla città di Torino valori e nuove opportunità: il consolidamento delle associazioni migranti attraverso il calcio, la creazione di nuove comunità, l’inclusione sociale di rifugiati e richiedenti asilo.

Il calcio torna protagonista nel suo aspetto che richiama maggiormente alle sue origini: gioco, momento di incontro capace di superare le diverse barriere, linguistiche, culturali. Una lingua universale capace di mettere attorno a un campo di calcio più di 30 diverse comunità, giovani e meno giovani di prima seconda e terza generazione che in questi anni vivono e cambiano la città di Torino.

La festa attorno ai campi è l’ultimo tassello di un percorso che inizia molti mesi prima, sia per le squadre che in questi mesi hanno già iniziato raduni ed allenamenti, sia per tutta la macchina organizzativa gestita dall’Associazione Balon Mundial.

Entrambe incontrano difficoltà nel reperire le risorse: fisiche, economiche, i materiali e ovviamente i campi. Nonostante le Circoscrizioni 6 (Impianto sportivo Regaldi e campo base Oxilia) e 7 (Cittadella dello sport Colletta) ci aiutino nel trovare campi dove le squadre possono allenarsi e dove sviluppare la manifestazione, le richieste sono tante e specialmente per la grande finale di Balon Mundial le difficoltà sono sempre tante.

Con orgoglio nel 2018 siamo sostenuti da due progetti internazionali che credono nella capacità del calcio di cambiare il mondo, Common Goal e Fifa Football For Hope. Contanto sul lavoro dei nostri volontari abbiamo accettato la sfida di co-finanziare i contributi e lanceremo la campagna di crowdfunding dove chiederemo alla comunità sportiva che crede che il calcio abbia la forza di avere un vero impatto sociale sulle persone di sostenere Balon Mundial: il nostro mondiale non è solo quello dei grandi atleti, ma vuole essere soprattutto quello dei valori che il calcio può e deve trasmettere, e chiederemo a tutti gli appassionati di sostenerlo!

bm2018

 

Perché facciamo tutto questo lavoro (gratuito) da 12 anni? Leggi l’intero pezzo sul nostro sito: http://var/www/html/balonmundial/perche-facciamo-tutto-questo-lavoro-gratuito-da-12-anni/

 

FOOTBALL COMMUNITIES

“Balon Mundial – Football Communities” è un torneo di calcio a 11 Maschile riservato a rifugiati e richiedenti asilo residenti nei C.A.S. E negli S.P.R.A.R. di Torino e dintorni che da due anni si tiene tra i mesi di Aprile e Maggio presso l’Impianto Sportivo Regaldi, in via Monteverdi 4.

La squadra vincitrice di Football Communities guadagna il diritto di partecipare a Balon Mundial – la Coppa delle Comunità Migranti di Torino.

 

Football Communities 2017, 1° edizione, ha visto la presenza di 16 squadre per un totale di più di 400 atleti provenienti da oltre 50 paesi.

La vincitrice è stata Terremondo Balon Boys che ha poi preso parte all’Edizione 2017 di Balon Mundial.

L’edizione 2018 ha visto invece la partecipazione di 18 squadre, alcune presenti anche l’anno prima ed altre debuttanti, che si sono sfidate in una serie di triangolari fino alla giornata finale composta da quarti di finale, semifinali e finali.

La vincitrice della seconda edizione è stata il Centro Fenoglio che prenderà parte all’edizione 2018 di Balon Mundial.

L’articolo sulla giornata finale di Football Communities 2018 sul nostro sito:

http://var/www/html/balonmundial/centro-fenoglio-vince-football-communities-2018-e-strappa-il-pass-per-balon-mundial/

 

Centro Fenoglio vince Football Communities 2018 e strappa il pass per Balon Mundial

Dopo tre Domeniche, dopo 9 emozionanti partite, dopo una serie interminabile di 15 calci di rigore il Centro Fenoglio si aggiudica l’edizione 2018 di Football Communities e strappa il pass per partecipare a “Balon Mundial – la Coppa delle Comunità Migranti 2018”.

Ma andiamo con ordine!

L’ultima giornata di Football Communities inizia all’insegna della speranza, la speranza che il tempo regga e che quei nuvoloni neri che aleggiano minacciosi sopra l’Impianto Sportivo Regaldi verranno spazzati via dal vento!

Si comincia presto, alle ore 10 con il primo quarto di finale che vede fronteggiarsi i debuttanti di Altrimodi Sport, vincitori del Girone I contro i “veterani” di Babel.

La partita è molto tirata, il tempo regge, il campo è fangoso a causa delle piogge del Sabato ma praticabile: alla fine è Altrimodi a “sfangarla” trionfando per 1 – 0 e approdando alla semifinale.

Non c’è un minuti di pausa che subito inizia il secondo quarto: Black Stars contro Leoni di Acuarinto, due matricole della competizione che molto bene hanno fatto fino ad ora.

Dopo nemmeno 10 minuti i Leoni restano in 10 ma non demordono, si buttano avanti e passano in vantaggio. Le Black Stars non reggono il colpo, i Leoni continuano il loro forcing e trovano il raddoppio e la semifinale.

Il terzo quarto di finale vede fronteggiarsi il Centro Fenoglio, spinto dalla sua tifoseria con tanto di magliette personalizzate, e Champions, la seconda classificata del Girone G. La partita è molto tesa, nervosa, volano colpi proibiti. Ma fioccano anche le grandi giocate. Quando il match sembra avviarsi verso i calci di rigore il Centro Fenoglio passa in vantaggio con una punizione dalla trequarti campo calciata direttamente in porta. Tifosi in delirio sugli “spalti” del Regaldi. Palla al centro. Passano pochi minuti e il Fenoglio raddoppia mettendo la parola fine sul match.

Nell’ultimo quarto di finale si affrontano L’Isola di Ariel e Carmagnola Senza Frontiere. L’Isola di Ariel impone il suo gioco e trionfa con un secco 3-0.

Intanto succede quello che tutti temevano: un violento acquazzone si abbatte sull’impianto sportivo. Il terreno di gioco diventa un pantano, la gente cerca riparo sotto i gazebi o sotto tettoie di fortuna.

Ma non sarà la pioggia a fermare l’organizzazione: un po’ di segatura sulle pozzanghere più grandi e si comincia subito con la prima semifinale: Centro Fenoglio – Altrimodi Sport. Una semifinale a senso unico che vede il Fenoglio trionfare con un 3-0 senza alibi. La maggiore esperienza dei ragazzi di Settimo Torinese unita alla voglia di riscatto dopo le delusioni dell’ultima edizione di Football Communities hanno giocato un ruolo fondamentale in un match giocato su un campo ai limiti del praticabile.

Il Centro Fenoglio è la prima finalista di Football Communities 2018 e attende impaziente l’esito della prossima sfida per conoscere i propri avversari.

Finali Football Communities 2018

Smette di piovere e si comincia con la seconda semifinale tra L’Isola di Ariel e i Leoni di Acuarinto. Partita entusiasmante, giocata a ritmi molto alti e con occasioni da una parte e dell’altra. Con un lampo l’Isola di Ariel passa in vantaggio. Da questo momento la partita diventa un monologo da parte dei Leoni di Acuarinto che cercano in tutti i modi la via del pareggio. Ma prima la traversa e poi un paio di interventi prodigiosi del portiere dell’Isola di Ariel negano ai Leoni la gioia del pareggio. Sul finale la vera protagonista del match diventa la classica (e chi ha familiarità con il calcio di provincia la conosce bene!) pozzanghera davanti alla porta che per ben due volte ferma il pallone sulla linea di porta dell’Isola di Ariel a portiere battuto. Finirà 1-0, Ariel raggiunge la finalissima. Un po’ di rammarico per i Leoni che potranno comunque giocarsi il gradino più basso del podio nella prossima partita.

La finalina per il 3°/4°, a causa delle condizioni del campo e complice la stanchezza delle squadre sarà decisa direttamente ai calci di rigore. A sfangarla (termine molto appropriato!) saranno proprio i Leoni di Acuarinto, segnando tutti e 5 i calci di rigore contro i soli 4 realizzati da Altrimodi Sport. Complimenti a tutte e due le squadre che alla prima esperienza a Football Communities sono riuscite a raggiungere un ottimo risultato.

Ma ora si alza il sipario sulla finalissima tra Centro Fenoglio e Isola di Ariel, due squadre che arrivano al match clou con stati d’animo molto diversi: grande entusiasmo per i ragazzi di Ariel, tensione e concentrazione per gli atleti di Settimo.

Inizia la partita e subito Ariel sfiora il gol con un tiro che scheggia il palo a portiere battuto. Dopo circa 10 minuti il Fenoglio passa in vantaggio. Quasi nemmeno il tempo di esultare che L’Isola di Ariel pareggia subito i conti con un gol da dentro l’area. Perfetta parità alla fine del primo tempo quando un altro diluvio inizia ad abbattersi sui giocatori, ormai stremati e resi irriconoscibili dal fango attaccato alle loro divise. Il secondo tempo si gioca in un sostanziale equilibrio con qualche folata da una parte e dall’altra ma il campo pesante rende molto difficile costruire le azioni. Il Fenoglio ci prova da fuori ma a negare la gioia del gol ci pensa il portiere dell’Isola di Ariel con un volo al sette degno del miglior Buffon. La partita finisce e si va ai calci di rigore.

Le squadre sono stanche ma il traguardo è dietro l’angolo.

Finali Football Communities 2018

Il Fenioglio sbaglia il primo rigore (traversa), L’Isola di Ariel sbaglia il quinto (ancora traversa!). Si va ad oltranza. L’ottavo rigore sarà quello decisivo: il Fenoglio segna, L’Isola di Ariel no (incrocio pieno!).

La partita è finita. Il Centro Fenoglio ha vinto Football Communities dopo la delusione dello scorso anno. I vincitori non riescono a contenere la gioia, salti, balli, capriole. Qualcuno rincuora gli avversari, che escono sconfitti ma consapevoli di avere compiuto un percorso eccezionale, senza rimpianti, una bellissima esperienza che porteranno dentro nonostante il risultato finale.

Centro Fenoglio stacca il biglietto per “Balon Mundial – la Coppa delle Comunità Migranti 2018”. Aspettiamo con ansia la loro prima partita! Nessuno dimenticherà l’entusiasmo che hanno portato dentro e fuori dal campo.

Le premiazioni sono un momento di festa per tutti: vincitori e vinti alzano la coppa al ritmo di musica, festeggiano, danzano, non si negano ai flash dei fotografi e delle televisioni.

Finali Football Communities 2018

Vogliamo ringraziare tutti i partecipanti, gli atleti, i dirigenti, i volontari e i membri dello staff che hanno reso possibile il successo di questa manifestazione.

Una manifestazione che è più che un semplice torneo di calcio: è inclusione, è fair play, è rispetto dei compagni e degli avversari, è un momento di condivisione durante il quale più di 500 persone di almeno 30 nazionalità diverse si sono incontrate, hanno scambiato storie ed esperienze, hanno inseguito un sogno, hanno gioito, hanno esultato, hanno vinto e hanno perso ma sempre col sorriso sulla faccia.

Perché questo è il calcio che vogliamo.

Matteo Mastorci

Football Communities 2018: Risultati del 2 weekend del torneo

Girone G

G.T. FOOTBALL CLUB – CARMAGNOLA SENZA FRONTIERE 0 – 1

CHAMPIONS FC – CARMAGNOLA SENZA FRONTIERE 0 – 1

G.T. FOOTBALL CLUB – CHAMPIONS FC 0 -3*

Girone H

BLACK STARS – REAL CASALE 0 – 0 (3 – 2 d.t.r.)

BABEL REAL – CASALE 1 – 0

BLACK STARS – BABEL 3 – 1

GIRONE I

ALTRIMODI SPORT –
I LEONI DI ACUARINTO 0 – 0 (2 – 1 d.t.r.)

ALTRIMODI SPORT – I PIEMONTESI DOC 0 – 0  (1 – 0 d.t.r.)

I LEONI DI ACUARINTO – I PIEMONTESI DOC     0 – 0 (2 – 1 d.t.r.)

GIRONE L

CENTRO FENOGLIO – ISOLA DI ARIEL 1 – 0

ISOLA DI ARIEL – F.C. DIFESA DEI FANCIULLI      0 – 0 (3 – 2 d.t.r.)

F.C. DIFESA DEI FANCIULLI – CENTRO FENOGLIO 0 – 3

QUI IL LINK ALL’EVENTO SU FACEBOOK NON MANCATE! https://www.facebook.com/events/191342385007825/

Finali di Football Communities: calendario del 13/05/2018

QUARTO DI FINALE D – ORE 10.00

ALTRIMODI SPORT – BABEL

QUARTO DI FINALE B – ORE 11.00

BLACK STARS – LEONI DI ACUARINTO

QUARTO DI FINALE C – ORE 12.00

CENTRO FENOGLIO – CHAMPIONS FC

QUARTO DI FINALE A – ORE 13.00

CARMAGNOLA SENZA FRONTIERE – L’ISOLA DI ARIEL

SEMIFINALE A – ORE 14.00

VINCENTE QUARTO DI FINALE D – VINCENTE QUARTO DI FINALE C

SEMIFINALE B – ORE 15.00

VINCENTE QUARTO DI FINALE B – VINCENTE QUARTO DI FINALE A

FINALE 3°/4° POSTO – ORE 16.00

FINALE 1°/2° POSTO – ORE 17.00

PREMIAZIONI – ORE 18.00

Qui il link dell’evento:https://www.facebook.com/events/191342385007825/?event_time_id=191342391674491