FOOTBALL COMMUNITIES

Un torneo di calcio per refugee team di qualificazione alla XIII edizione di Balon Mundial 2019

Football Communities

12, 26 Maggio, 1 Giugno dalle ore 14.00 alle ore 18.00 presso l’impianto sportivo Regaldi, via Monteverdi 4, Torino.

 

IDEA

L’idea nasce da una domanda raccolta negli ultimi anni dall’A.S.D. Balon Mundial ONLUS: la richiesta dei progetti di accoglienza di Torino di partecipare a “Balon Mundial – la coppa del mondo delle comunità migranti”. È una domanda sommersa di socialità, attività sportiva e relazionale dei beneficiari dei progetti: rifugiati e richiedenti asilo ospiti dei progetti di accoglienza.
Lo sport diventa un luogo di espressione alternativo rispetto alle attività proposte dai progetti di accoglienza, uno spazio nel quale riappropriarsi di spontaneità e desiderio di mettersi in gioco tipica dei giovani ma limitata da un percorso di migrazione che spesso priva i beneficiari della loro identità, ridefinita con la generale etichetta di rifugiato o richiedente asilo e le relative azioni predefinite dai percorsi di accoglienza.
Il progetto ruota intorno ad uno tra gli sport più amati al mondo: il gioco del calcio. Partendo dalla valorizzazione promozione di relazioni positive tra i partecipanti, le attività sono pensate per favorire la creazione di modelli di interazione dentro e fuori dal campo che siano efficaci, utili e riproducibili dai beneficiari, con l’obiettivo di favorire la costruzione di nuove reti sociali sia con le comunità di migranti residenti che con il tessuto cittadino n generale. A tale scopo attorno ai campi verranno creati degli spazi dedicati di incontro tra i giocatori e i gruppi formali e informali delle comunità migranti residenti e maggiormente rappresentate tra i giocatori del torneo.
Se da un lato l’ottica del progetto è quella di contribuire alla ricostruzione della rete sociale che va inevitabilmente persa con la migrazione, dall’altro è quella di favorire la costruzione di nuove reti, sia su base nazionale (con la comunità di origine), sia su base “cross-nazionale” (con le comunità del territorio). Un obiettivo atteso sarà l’accompagnamento alla creazione di nuove comunità composte da nuovi cittadini appena giunti sul territorio e potenzialmente non consapevoli della presenza di compaesani.
Lo sviluppo negli anni dell’attività si propone di inserire in modo indiretto ma sistemico lo sport all’interno dei progetti di accoglienza e come strumento educativo e di cura e prevenzione dello stress psico fisico.

OBIETTIVI

  • Riduzione del fenomeno di marginalizzazione, esclusione e discriminazione dei giovani richiedenti asilo e rifugiati presenti sul territorio della città di Torino.
  • Creare uno spazio di incontro innovativo nel panorama italiano che valorizzi e promuova la cultura dello sport inteso come veicolo di promozione sociale e culturale che favorisca la comunicazione e rafforzi le relazioni tra persone.
  • Incremento del capitale di relazioni e del capitale sociale dei giovani richiedenti asilo e rifugiati;
  • Incremento delle occasioni di incontro tra giovani richiedenti asilo e rifugiati sia con le comunità migranti del territorio sia con la comunità ospite;
  • Promozione dello sport come strumento di benessere psico-fisico all’interno dei progetti di accoglienza e S.P.R.A.R.
  • Potenziamento delle reti all’interno delle comunità di provenienza dei giovani richiedenti asilo e rifugiati.
    rappresentazione differente dell’immagine mediatica di rifugiati e richiedenti asilo;
  • Promozione dello sport come strumento di educazione alla cittadinanza;

PARTECIPANTI

I partecipanti diretti sono persone richiedenti asilo e rifugiati di età minima di 16 anni inseriti in percorsi di accoglienza (SPRAR – Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) e C.A.S, le associazioni di comunità migranti residenti, associazioni con esperienza nel mondo della migrazione e dell’accoglienza.

Squadre partecipanti:

  • Altrimodi sport
  • Carmagnola senza frontiere
  • Civico zero
  • I grifoni della val susa
  • I leoni di acuarinto
  • Casa rondine
  • Centro fenoglio
  • Together football team
  • Massaua
I

VIDEO

Guarda le presentazioni delle squadre che hanno pertecipato!

CALENDARIO

;

PRIMA GIORNATA – 12 MAGGIO 2009

Gironi di qualificazione

GIRONE A – ORE 14.00

ALTRIMODI SPORT
CARMAGNOLA SENZA FRONTIERE
CIVICO ZERO

GIRONE B – ORE 15.30

I GRIFONI DELLA VAL SUSA
I LEONI DI ACUARINTO
CASA RONDINE

GIRONE C – ORE 17.00

CENTRO FENOGLIO
TOGETHER FOOTBALL TEAM
MASSAUA
;

SECONDA GIORNATA – DOMENICA 26 MAGGIO 2019

Gironi di qualificazione

GIRONE D – ORE 14.00

1 CLASSIFICATA GIRONE A
2 CLASSIFICATA GIRONE B
3 CLASSIFICATA GIRONE C

GIRONE B – ORE 15.30

1 CLASSIFICATA GIRONE B
2 CLASSIFICATA GIRONE C
3 CLASSIFICATA GIRONE A

GIRONE C – ORE 17.00

1 CLASSIFICATA GIRONE C
2 CLASSIFICATA GIRONE A
3 CLASSIFICATA GIRONE B
;

TERZA GIORNATA – DOMENICA 1 GIUGNO 2019

Semifinali e Finali

GIRONE TERZE CLASSIFICATE – ORE 13.30

3 CLASSIFICATA GIRONE D
3 CLASSIFICATA GIRONE E
3 CLASSIFICATA GIRONE D

SEMIFINALE A – ORE 15.00

MIGLIORE SECONDA CLASSIFICATA – 1 A CLASSIFICATA GIRONE SUCCESSIVO AL
PROPRIO (D, E, F, D, …)

SEMIFINALE B – ORE 16.00

1 A CLASSIFICATA GIRONE RIMANENTE – 1 A CLASSIFICATA GIRONE RIMANENTE

FINALE SECONDE CLASSIFICATE – ORE 17.00

SECONDA CLASSIFICATA FASE 2 – SECONDA CLASSIFICATA FASE 2

FINALISSIMA – ORE 18.00

VINCENTE SEMIFINALE A – VINCENTE SEMIFINALE B
I

HIGHLIGHTS

I momenti principali di domenica 19 Maggio
T

INFORMAZIONI

Ricordiamo che:
  • le partite dei triangolari durano 25 minuti effettivi senza recupero.
  • in caso di parità al termine del tempo regolamentare le squadre calceranno un tiro di rigore con la formula “ad oltranza”
  • a parità di punti otterranno una migliore posizione in classifica le squadre con la miglior classifica disciplina.
  • al raggiungimento di n.2 ammonizioni ci sarà la squalifica per cumulo di ammonizioni.
  • le ammonizioni rimangono valide fino al termine del torneo.
Importante:
  • tutte le squadre del girone di qualificazione sono convocate al campo allo stesso orario indicato nel Comunicato.
  • il ritardo di oltre 35 minuti sull’orario di inizio della prima partita del girone comporterà la sconfitta a tavolino di entrambe le partite.
  • si richiede alla squadre di presentarsi al campo almeno un’ora prima dell’orario di inizio della prima partita del girone.
  • dal momento dell’inizio del torneo non sarà più possibile tesserare nessun giocatore.
  • tutti i giocatori in campo sono obbligati ad indossare i parastinchi, che ne fosse provvisto non potrà prendere parte alla gara.

 

Maggiori informazioni sul calendario, sul programma e sulle regole, nonché la carta etica sono disponibili nel comunicato ufficiale

Carta Etica di Balon Mundial, calendario e regole torneo

Risultati, classifiche, situazione disciplinare

Chiedi più informazioni

CONTATTACI

11 + 15 =

PARTNER